android-q-samsung-google

Ad Agosto arriverà sui nostri dispositivi Android, l’ultimo aggiornamento di sistema denominato “Android Q“. Dopo 8.1 Oreo e 9.0 Pie, adesso è il turno della decima versione del software di casa Google. Al momento è stata rilasciata la prima beta per gli sviluppatori, pertanto gli utenti non potranno scaricarla fino al roll-out ufficiale.

Dal codice sorgente sono emerse però delle novità veramente interessanti e innovative rispetto alle versioni precedenti. Vediamole insieme.

Le principali novità di Android Q

Le novità del nuovo aggiornamento si concentreranno molto sul restyling grafico del S.O. (sistema operativo). Nelle versioni precedenti infatti, vi sono stati numerosi bug fix e implementazioni al software; il design ha sempre subito pochissime modifiche.
Ora invece Google è pronta a realizzare dei cambiamenti che saranno sicuramente molto graditi dall’utenza. Troveremo infatti:

  • una nuova Dark Mode, molto utile per tutti coloro che possiedono device dotati di pannelli con schermo AMOLED. Sarà presente anche una utilissima funzione per ridurre l’emissione della luce blu e non affaticare gli occhi durante la sera. Si ipotizza anche un “tasto” virtuale nel menù delle notifiche per rendere immediata l’accensione e spegnimento di tale modalità;
  • la nuova interfaccia per gestire l’autonomia di uno smartphone o tablet. All’interno delle “impostazioni” potremo gestire il tempo di utilizzo del device per capire cosa si potrà fare con la carica del telefono;
  • cambiamenti alla grafica del software e un generico restyling a tutta l’interfaccia del sistema operativo;
  • sarà presente un nuovo font, il Product Sans, una maggiore integrazione con il GPS e menù pop-up con le app più utilizzate.