vodafone

Gli SMS sono la prima forma di comunicazione mobile che i consumatori utilizzano dalla nascita dei primi telefoni cellulari; grazie agli SMS, i consumatori possono scambiare messaggi di breve testo.

Nonostante la nascita e l’uso di numerose applicazioni di messaggistica istantanea come Whatsapp e Telegram, gli SMS sono ancora utilizzati da gran parte dei consumatori; in particolare, li utilizzano coloro che svolgono un lavoro d’affari. Scopriamo insieme quali sono i motivi che li spingono a questa scelta.

Gli SMS sono ancora oggi utilizzati: ecco spiegato il motivo

Gli SMS inizialmente nascono per le aziende telefoniche Vodafone, Wind, Tim e 3 Italia perché serviva un contatto con i loro clienti per le comunicazioni relative alle tariffe attive; per questo motivo che, inizialmente i consumatori potevano solo ricevere SMS e solo in un secondo momento, diventarono un mezzo di comunicazione mobile per i consumatori.

Leggi anche:  Whatsapp: una backdoor potrebbe spiare miliardi di persone

Commify è un’azienda nota soprattutto per le sue numerose analisi e recentemente, ha condotto uno studio molto interessante che mette a confronto le famose applicazioni di Whatsapp e Telegram contro gli SMS; parliamo di uno studio che ha preso in considerazione molti Paesi europei e i risultati hanno mostrato che due terzi di consumatori europei preferiscono utilizzare gli SMS.

Coloro che preferiscono gli SMS alle applicazioni Whatsapp e Telegram sono soprattutto chi svolge un lavoro d’affari; secondo le loro idee, gli SMS sono l’unica forma di comunicazione mobile più adatta perché si tratta di un sistema semplice e affidabile da utilizzare. Inoltre, Whatsapp e Telegram sono due applicazioni che necessitano di una connessione Internet e senza, si rivelano inutili perché l’utente non può né riceve né inviare messaggi.