sistemi-adas

In arrivo entro il 2022 alcune novità per gli automobilisti. I sistemi di assistenza alla guida (in inglese Adas) diventeranno infatti obbligatori. L’unione europea ha infatti comunicato la lista dei 15 sistemi di sicurezza, attivi e passivi, che dovranno essere montati su tutte le nuove automobili. Per le vetture di precedente generazione invece è previsto un periodo di adeguamento che arriverà fino a maggio 2024.

Automobili: novità entro il 2022, i sistemi Adas diventeranno obbligatori

La parola chiave è più sicurezza. Prima della definitiva entrata in vigore la proposta dovrà però essere approvata dal comitato per il mercato interno e la protezione dei consumatori. Inoltre ogni stato membro dovrà sottoporlo al giudizio del Parlamento e del  Consiglio dei ministri. In realtà sembrerebbe che di questa proposta si dovesse già parlare dal 2017.

I benefici per la sicurezza saranno tantissimi, ci basti pensare che solo il limitatore di velocità intelligente dovrebbe ridurre del 20% la mortalità. Questo sarebbe dimostrato anche da molti test effettuati da Quattroruote.

Il noto giornale starebbe conducendo moltissimi test sul circuito di Vairano. In particolar modo si starebbe testando approfonditamente il funzionamento dei sistemi Adas. Altri test sono e saranno poi effettuati anche su strada, condizione reale di utilizzo. I test riguardano al momento tutte le nuove autovetture, sulle quali si sta valutando analiticamente l’efficacia dei nuovi sistemi di bordo.

Leggi anche:  Renault e Ford: è scandalo, i motori di migliaia di auto sono difettosi

Attualmente sono sotto torchio i alcuni sistemi tra i quali: frenata automatica d’emergenza (rilevamento pedone), false ripartenze o marcia in colonna (situazione cittadina con traffico). Tutti questi sistemi è evidente che porteranno a una maggior sicurezza, che unita ad un maggiore attenzione da parte del guidatore potranno drasticamente ridurre gli incidenti.