timCook-cook-apple-windows
Recentemente, il CEO di Apple Cook ha rivelato molte informazioni interne sulla società, compresi i suoi $ 225,4 miliardi di riserve in contanti. Questo la rende una delle società più ricche – in termini di liquidità – al mondo.

Cook ha detto che, negli ultimi sei mesi, la società ha acquisito da 20 a 25 società. Alla domanda se Apple si concentrasse sui concorrenti, Cook ha detto che fino a quando si tratta di una società commerciale, è impossibile non prestare attenzione ai concorrenti.

Tim Cook conferma la posizione di Apple

Tuttavia, Apple non presterà particolare attenzione o iniziativa, perché si concentrerà sugli utenti. Cook ha sottolineato che l’industria di produzione elettronica è un mercato crudele. A livello di sistema operativo, è in concorrenza con Google e Microsoft.

Nel campo dell’hardware, devono competere con Samsung, Huawei e altre società cinesi. Nello spazio PC, Apple ha persone come Dell, HP e Lenovo con cui confrontarsi. Ha detto “Ci sono molti concorrenti nel mercato in cui Apple entra. Apple non si concentra su individui o aziende ma sui clienti. “Puoi fare di più per i clienti?” Questo è il nostro aspetto. ”

Leggi anche:  Cellulari che valgono una fortuna: vietato buttare questi modelli

Cook ha anche diffuso la notizia che Apple discuterà sempre di ciò che accadrà in futuro, su quali aree saranno coinvolte e su quali aree non dovrebbero essere coinvolte. Discutono anche delle funzioni, discutono le tendenze, discutono le nuove tecnologie e scelgono la tecnologia per scommettere molti anni prima del tempo. Questa tecnologia sarà orientata al consumatore e porterà cambiamenti nel mondo. Questo è tutto perché si tratta di investimenti a lungo termine.

Apple sta attualmente affrontando un’indagine sulla violazione delle leggi anti-monopolio a seguito di una petizione presentata da Spotify. Nelle prossime settimane, l’UE avvierà le indagini e se la condanna di Apple verrà giudicata colpevole, la pena massima potrebbe essere una multa superiore a $ 20 miliardi.