Microsoft-Releases-New-Security-And-Privacy-Updates-For-Windows-10-linux
Linux potrebbe presto arrivare sul tuo desktop dopo che Microsoft ha rivelato di spedire un kernel Linux completo direttamente in Windows 10.

In una grande notizia per i fan open source, il gigante del computing ha detto che cercherà di spingere il lancio di un kernel Linux in Windows 10 per la prima volta nella sua conferenza Microsoft Build.

Il lancio coinciderà con una distribuzione installata tramite Windows Store. Ci sarà una versione prevista entro la fine dell’anno, anche se gli utenti di Windows Insider saranno in grado di ottenere build di anteprima entro la fine di giugno.

Microsoft Windows 10, ecco la versione Linux

Microsoft afferma che la prima versione sarà basata sull’ultima release Linux stabile (versione 4.19) e che gli aggiornamenti verranno affiancati a ogni versione stabile in futuro.

Questo dovrebbe significare un notevole incremento delle prestazioni rispetto all’emulatore corrente, con tempi di avvio più rapidi e un uso più efficiente della memoria menzionati anche come nuovi vantaggi.

“A partire da Windows Insider questa estate, includeremo un kernel Linux personalizzato per supportare la nuova versione del sottosistema Windows per Linux (WSL),” ha scritto il direttore dei programmi Microsoft Jack Hammons in un post sul blog che annunciava la notizia.

Leggi anche:  Huawei MateBook, la nuova serie arriverà con Linux

“Il kernel sarà ridefinito alla designazione di nuove versioni stabili a lungo termine per garantire che il kernel WSL abbia sempre l’ultima bontà di Linux.”

“Questo è il culmine di anni di sforzi da parte del Linux Systems Group e di molti altri team di Microsoft. Siamo entusiasti di poter condividere il risultato e attendo con ansia i nuovi e interessanti modi in cui utilizzerai WSL.”

Microsoft ha anche annunciato una nuova edizione della sua app per la riga di comando di Windows Terminal, che ha dato il benvenuto a uno dei suoi strumenti più longevi e più familiari.

Il servizio aggiornato vede nuove schede e finestre a strappo, con temi ed estensioni disponibili anche per la prima volta, poiché Microsoft cerca di fornire una posizione centrale per accedere a Cmd e PowerShell e al sottosistema Windows per Linux (WSL). .