Instagram

Molto spesso capita sul social network Instagram che qualcuno segnali un post o un video pubblicato, portando così alla rimozione del contenuto. Molte volte la decisione dei “giudici” dell’applicazione sembrerebbe sensata, mentre altre volte no.

Nonostante questo, molto presto se riterrete inopportuna la rimozione del vostro contenuto da parte della piattaforma, potrete effettuare ricorso, contestando la motivazione per la quale è stato rimosso. Scopriamo tutti i dettagli.

 

Instagram: arriva il ricorso per i post eliminati

Se in questo momento vi state chiedendo come fare, dovete sapere che bisognerà attendere ancora un po’ di tempo, anche se è certo che lo strumento per contestare la rimozione dei contenuti è in arrivo sull’applicazione. Ad annunciare la novità è stato proprio Mark Zuckerberg nel corso di un evento tenutosi nelle ultime ore a New York.

Leggi anche:  Google Maps, dai mezzi pubblici ai ristoranti: ecco tutte le novità

Se il ricordo dovesse portare ad un esito positivo per l’utente, il contenuto verrebbe immediatamente ripristinato sul profilo dell’utente che l’ha pubblicato. I revisori dei contenuti segnalati saranno differenti durante le due fasi di procedura. Di conseguenza il revisore che ha portato alla rimozione del contenuto non sarà lo stesso che dovrà decidere se il post in questione potrà tornare ad essere visibile.

In un primo momento questa funzione verrà applicata solamente ai contenuti segnalati per nudità, ma è molto probabile che in futuro possa essere estesa anche a tutti gli altri, anche agli account rimossi o soggetti bannati. Non ci resta che attendere ancora un po’ di giorni per scoprire con i nostri occhi questa nuova funzione.