In rete sono circolate alcune voci riguardanti l’arrivo di nuovi smartphone Rugged legati alla famiglia Blackview proprio in queste settimane. Come vi abbiamo riportato alcuni giorni fa, il prossimo smartphone avrà un design definito alla “Transformers”. Sarà dotato di un processore di fascia alta come l’Helio P70.

Avrà anche uno schermo più grande, oltre ad una fotocamera per la visione notturna, il rilevamento dell’aria, della pressione dell’aria ed il modulo di rilevamento della frequenza cardiaca.

Blackview nel corso degli anni ha reso i suoi dispotivi sempre più performanti e resistenti in special modo negli ultimi 4 anni. Al giorno d’oggi le diverse certificazioni sono diventate quasi indispensabili nei dispositivi di fascia alta. Il BV9700 Pro mira a fare un passo avanti sotto l’aspetto della resistenza anche nelle situazioni più complesse.

Il BV9700 Pro, naturalmente, ha ottenuto le certificazioni standard militari come  l’IP68, IP69K e MIL-STD-810G. Ogni parte del telefono è rivestita con una membrana nano impermeabile, quindi è possibile scattare foto anche sotto l’acqua fino a pochi metri per ben 2 ore. Il dispositivo non teme la corrosione, i grandi sbalzi di temperatura e la resistenza a vibrazioni ed urti.

Inoltre, il Blackview BV9700 Pro porta anche altre innovazioni smart. Il sensore di rilevamento dell’aria è in grado di rilevare composti organici volatili, compresi composti chimici di origine umana e naturali dannosi per la salute.

Il cardiofrequenzimetro che rileva e analizza la frequenza cardiaca e la presenza di ossigeno nel sangue può inoltre comprendere l’intensità dell’allenamento, aiutare a monitorare i vostri passi e le calorie bruciate. Il rilevamento della pressione dell’aria rende inoltre il GPS ancora più accurato.

 

Passare dal Blackview BV9600 Pro al BV9700 Pro consentirebbe di avere a portata di mano una configurazione hardware più potente, rendendolo un dispositivo davvero interessante.

Il nuovo BV9700 Pro è alimentato da unprocessore MTK P70 unito ad Android 9.0 Pie che offre il 13% in più di prestazioni rispetto al suo predecessore, riducendo il consumo energetico del 30%, migliorando il raffreddamento del 20% ed aggiungendo il 7% di autonomia in più.

Leggi anche:  Iliad, dopo le offerte low cost arriva questo regalo per tutti i clienti

https://www.youtube.com/watch?v=fXlavdBJM30&t=8s

L’efficienza di elaborazione dell’IA è superiore dal 10% al 30% rispetto al P60. Il device inoltre è dotato di 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna espandibile tramite SD fino a 256 GB.

Per migliorare il reparto fotografico, il Blackview BV9700 Pro utilizza due fotocamere posteriori Samsung con sensori da 16MP + 8MP per la posteriore e 16MP per la camera frontale con elaborazione avanzata delle immagini grazie all’Intelligenza Artificiale per ottenere immagini di qualità, per un’esperienza di ripresa di qualità superiore.

 

Arriva il nuovo smartphone Blackview che unisce tanta potenza e durabilità

 

Oltre a questo, la videocamera esterna del BV9700 Pro è dotata di un sensore CMOS realizzato da Sony, che permette di realizzare scatti estremi in condizioni di scarsa illuminazione e per la modalità notturna.

Il BV9700 Pro monta un display FHD +(1080×2280) da 5,84 pollici e con la presenza del notch. Sul lato troviamo un sensore di riconoscimento delle impronte digitali che permette di sbloccare il telefono in pochissimi istanti e con la massima affidabilità grazie al’Instant Access.

Ma la caratteristica migliore che troviamo all’interno del BV9700 Pro è la batteria da ben 4380 mAh che permette un utilizzo intensivo del device e non dovrete più avere paura di non arrivare a sera. La ricarica wireless da 10W aumenta l’efficienza del 30% e consente di ricaricare completamente il dispositivo in brevissimo tempo. Non manca neanche L’NFC.

Se siete davvero curiosi di scoprire questo nuovo dispositivo potete inserire il vostro indirizzo email e rispondere ad alcune domande, potrete così ricevere la newsletter con tutte le info sul BV9700 Pro ed uno sconto del 30% appena sarà ufficialmente in vendita. Il link lo trovate qui. Se invece volte seguire la campagna di crowdfunding direttamente dalla pagina Indiegogo potete accedere direttamente a questo link.