Android Q smartphone compatibili

Dopo Android 8.1 Oreo nel 2017 e Android 9 Pie nel 2018, siamo pronti a installare sui nostri dispositivi Android preferiti, il nuovo OS dal nome provvisorio “Android Q“. Sappiamo che arriverà in Estate e al momento è stata rilasciata la prima fase di beta del nuovo sistema operativo.

Ovviamente la “beta testing” è riservata agli sviluppatori, pertanto non è possibile scaricarla in anteprima. Sono emerse però le prime novità rispetto alle versioni precedenti e alcune sembrano molto interessanti. Vediamo insieme quali.

Android Q: le novità

Android Q si concentrerà molto sui nuovi cambiamenti grafici. Nelle precedenti versioni il design è stato cambiato solo in piccoli dettagli. Adesso Google si appresta a realizzare dei cambiamenti che saranno sicuramente apprezzati dagli utenti.

  • Troveremo la Dark Mode, molto apprezzata dai possessori di device con schermoAMOLED. Oltre a ciò vi sarà una caratteristica per non affaticare gli occhi durante la sera. Sarebbe utile aver anche un pulsante di switch dal pannello delle notifiche per l’accensione e spegnimento di tale modalità.
  • Una nuova interfaccia di gestione dell’autonomia del dispositivo per il “tempo della batteria residuo”. Permetterà di capire quali operazioni si potranno fare con il tempo rimanente prima dello spegnimento. Con uno swipe, lo smartphone permetterà di accedere al menù per vedere la durata della batteria;
  • Importanti cambiamenti grafici e un restyling generale: verrà introdotto un nuovo font, il Product Sans e la possibilità di ridisegnare intere icone;
  • Maggiore integrazione per il GPS;
  • Menù rapidi “pop-up con gli shortcuts più utili per il nostro utilizzo.