WindWind non è mago della trasparenza e come TIM, Tre Italia e Vodafone punta sull’ingenuità degli utenti e sulla scarsa propensione all’informativa per aggiungere costi indesiderati alle proprie offerte. Dopo aver scoperto come eliminare i costi nascosti dalle promo TIM ottenendo il rimborso scopriamo di più sull’universo mobile dell’operatore arancione ed i suoi servizi integrativi.

 

Wind: disattivazione abbonamenti Premium

Con le offerte Iliad ed MVNO le opzioni contro i costi aggiuntivi non desiderati sono attivi di default. Ciò non accade in Wind, dove ad accoglierci ci sono diversi abbonamenti a pagamento che faremmo meglio ad eliminare per sempre. Ci sono 3 opzioni di servizio che dobbiamo chiudere immediatamente per evitare addebiti inattesi.

 

Blocco contenuti per adulti

Ovviamente si parla di contenuti VM18. Attivare il blocco è fastidioso in quanto richiede la stampa e la compilazione del modulo “blocco/sblocco accesso a contenuti per adulti” che si trova sul sito dedicato da inoltrare insieme alla copia della carta di identità all’indirizzo postale:

Leggi anche:  Wind continua con All Digital: la nuova offerta da 40 giga in 4G

Wind Tre S.p.A 
Casella Postale 14155 
Ufficio Postale Milano 65 
20152 MILANO MI

Un servizio superfluo e poco utile. Cancelliamolo immediatamente.

 

Blocco dei servizi con sovrapprezzo

I servizi a pagamento sono quelli con numeri del tipo 899. La procedura di sospensione permanente si effettua chiamando il numero gratuito 155 o tramite la propria Area Clienti scegliendo una delle 4 sotto-opzioni disponibili:

  • direttrice 899
  • chiamate alla Decade 4
  • Blocco delle chiamate e degli SMS alla Decade 4
  • Blocco totale dei servizi a sovrapprezzo

 

Servizi in abbonamento

Sono i più comuni e si basano sulla ricezione di SMS ed MMS promozionali. Rispondiamo con la stessa velocità tramite messaggio che elimina le rispettive categorie di servizi:

  • SMS: invia “STOP” al numero 48048
  • MMS: invia “STOP” al numero 48005

In questo caso vengono disattivati tutti i servizi in abbonamento. In alternativa si possono puntualizzare le disattivazioni specificando opportunamente i singoli servizi da estromettere.