huawei-alternativa-notch-display

Vogliamo smartphone con display più grossi? Sarebbe bello, ma l’importante è non avere tra le mani un dispositivo ancora più grosso. La riduzione dei bordi e il notch hanno sostanzialmente permesso questo, ma mentre il primo è qualcosa accettata da tutti, la seconda è abbastanza controversa. Per questo motivo ormai sono state sviluppate diverse alternative, alcune più apprezzate di altre come la fotocamera pop-up o i pannelli scorrevoli. Detto questo all’invettiva non c’è mai fine e Huawei ha pensato a qualcosa di nuovo.

L’immagine parla da sé e si può dire che tranquillamente che è una scelta alquanto particolare e che probabilmente risulterà ben poco apprezzata anzi, è possibile che sia già stata accantonata da tempo. L’alternativa non risulta essere esattamente lungimirante in quanto allunga, anche se di poco, l‘altezza dello smartphone aggiungendo una fronte ricurva in cui inserire i sensori scelti.

Leggi anche:  Xiaomi e le spedizioni di smartphone: male, ma non malissimo

 

Huawei e l’alternativa poco alternativa

Di solito le immagini dei brevetti ci mettono del tempo a comparire quindi è possibile che questo fanno riferimento ad un progetto datato. Come detto lo scopo del notch è permettere schermi più grossi senza però ad andare ad inficiare la grandezza del dispositivo quindi questa lunetta alternativa è praticamente inutile da questo punto di vista. Se a questo ci aggiungiamo che dal punto di vista del design non sembra per niente accattivante ecco che forse è meglio non sperare di veder realizzato il tutto. Se invece dovesse succedere l’opposto allora sarà sicuramente regalato a qualche dispositivo di fascia medio-bassa e non di certo i top di gamma.