apex-legends-android-smartphone

Da un paio di anni e chissà per quanti ancora i giochi che stanno avendo più successo tra il grande pubblico sono i Battle Royale e uno degli ultimi arrivati è stato Apex Legends. Il gioco sviluppato da Respawn e pubblicato da EA ha in pochissimo tempo riscosso un enorme successo tanto che soprattutto all’inizio ha rubato una pletora di giocatori dal numero uno ovvero Fortnite; per la casa canadese è stata una fortuna l’uscita di questo gioco considerando come stavano andando le cose.

Un’intervista proprio ad EA ha rilevato alcuni piani per questo videogioco e tra questi quelli più importanti sono sicuramente lo sbarco in Cina, non si capisci se su server dedicati o altro, e l’arrivo per dispositivi mobile che sfruttano iOS e Android; volendo se si cerca sul Play Store si trova il gioco, ma sono tutti malware e niente più, non sono ufficiali.

Leggi anche:  Google lavora ad un programma di certificazione gaming per smartphone Android

 

L’arrivo su smartphone di Apex Legends

L’anno scorso abbiamo visto l’arrivo di Fortnite su Android in un modo alquanto rocambolesco. All’inizio c’è stata un’esclusiva per i Galaxy Note 9 che se all’inizio doveva durare qualche mese alla fine si è risolto tutti in una manciata di giorni. Dopo l’esclusiva con Samsung ce n’è stata un’altra per Honor, ma in ogni caso il gioco è arrivato per tutti. Per PUBG la questione invece è stata diversa visto che a livello mobile è presente da molto più tempo. Ora tocca al nuovo astro in ascesa dei Battle Royale che se continua così potrà mettere fine al regno di Fortnite, almeno fino alla prossima moda videoludica.