4G bug sicurezza Iliad TIM Wind Tre Vodafone MVNO

Ormai è assodato, in Italia e all’estero il 4G è in assoluto lo standard più veloce e più utilizzato da miliardi di consumatori. Da qualche mese a questa parte, però, pare che le connessioni ad internet attraverso questo standard, non sono più sicure. Secondo gli specialisti, infatti, sembra che gli utenti di Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad, e di tutto il resto del mondo d’altronde, sono in serio pericolo e potrebbero essere spiati da un momento all’altro.

Sono in tantissimi ad urlare già all fake news ma, in realtà, questa volta il pericolo esiste ed è reale. Stando ad alcune rilevazioni, infatti, sono già centinaia i casi in cui Hacker esperti hanno sfruttato la falla presente nel 4G per effettuare degli attacchi informatici ai danni degli utenti mal capitati. Scopriamo di seguito i dettagli del problema.

4G: una nuova falla mette in serio pericolo tutti gli utenti di  Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad

Dopo alcuni studi effettuati dalle università Ruhr-Universität Bochume New York University Abu Dhabi, è emerso che, all’interno del 4G, è presente una falla di non poco conto che, per il momento, sembra essere diffusa in tre protocolli diversi. 

Attraverso lo sfruttamento di questo bug, quindi, gli utenti più esperti possono meettere in atto i seguenti tipi di attacco:

  • rilevazione della posizione del gps;
  • ascolto delle chiamate;
  • trafugamento di dati personali;
  • invio di falsi allarmi;
  • furto di identità.
Leggi anche:  Falla 4G: le conversazioni Whatsapp potrebbero essere in pericolo

La cosa che al momento, però, preoccupa di più utenti ed esperti del settore, è che la falla, essendo alla base della rete, non è risolvibile. Ciò significa che non saremo al sicuro fin quando non arriverà il 5G.