WhatsApp: il 2019 porta il ritorno a pagamento, gli utenti sono furiosi

Mai come quest’anno le festività pasquali – tra un ponte e l’altro – hanno occupato un ampio spazio nel calendario. Il lungo periodo di feste ha portato inevitabilmente ad una incredibile crescita di gruppi su WhatsApp. Tutti noi siamo stati aggiunti in conversazioni valide solo per gli auguri da parenti lontani, amici che non sentivamo da tempo e altri semi sconosciuti. Ogni volta, a Pasqua o a Natale, cresce il malessere per lo strumento stesso dei gruppi.

 

WhatsApp, alcune soluzioni per scappare da un gruppo senza farsi notare

Le regole attuali di WhatsApp, in attesa della futura “Modalità vacanza”, dicono che l’unica soluzione per lasciare un gruppo è il tasto “Abbandona”. L’uscita da un gruppo non è segreta, visto che tutti gli utenti visualizzeranno una notifica. A tal proposito, prendendo spunto da un portale spagnolo vi mostriamo come evadere da una chat affollata senza lasciar traccia.

Leggi anche:  Whatsapp: scoperto un virus che spia tutti, ecco il nuovo aggiornamento

Il primo metodo è abbandonare la chat nelle ore notturne. Come ovvio di notte la maggior parte degli utenti dorme e quindi l’attenzione su WhatsApp è ai minimi termini: se si lascia il gruppo in piena notte c’è meno possibilità di essere intercettati.

Agli antipodi vi è invece il secondo metodo. Invece che nella fase di maggior tranquillità, è possibile provare ad abbandonare la chat quando si è nella fase di piena dei messaggi. Nella confusione, la notifica dell’abbandono per molti passerà in secondo piano.

Se si ha a che fare con persone poco avvezze con la tecnologia, si può sempre dare la colpa dell’abbandono a problemi della chat. Questo trucco funziona, a patto che non si venga poi nuovamente aggiunti nella conversazione sgradita…