gelosia-online

Si stima che entro il 2020, 2.95 miliardi di persone utilizzeranno i social network. Ma mentre siti come Facebook ruotano attorno ai sani concetti di amici, mi piace e condivisioni, molti sono anche diventati un modo per imbrogliare e tradire i propri partner.

Il problema è così diffuso, sembra, che i partner sospettosi e gelosi si “infrangono” negli account social della loro seconda metà per scoprire se li stanno tradendo. Un sondaggio condotto su 2.400 adulti del Regno Unito ha scoperto che l’infedeltà nel 23% delle relazioni era palese quando Facebook era stato sottoposto a verifica per ottenere prove sul tradimento in questione.

Anche se i social media online sono un fenomeno relativamente nuovo, l’inganno e la gelosia che la gente prova è praticamente antica. Sappiamo tutti che ficcanasare attraverso i messaggi è una seria invasione della privacy, ma questa statistica alta mostra quanto forte possa avere la gelosia sul comportamento umano.

 

Sospetto e gelosia

Ma la gelosia è una cosa così brutta? Il professore di psicologia David Buss ha argomentato in modo convincente che la gelosia è un’emozione cruciale che si è evoluta per aiutare a proteggere dalla cessazione della relazione. Secondo Buss, la gelosia motiva il comportamento per garantire l’esclusività sessuale o per proteggere la prole contro la perdita di requisiti vitali, come il cibo, e contro le intemperie e i predatori. Questi sarebbero stati i prerequisiti fondamentali per la sopravvivenza dei nostri bambini durante il nostro passato evolutivo.

Secondo questa teoria, la perdita dell’esclusività sessuale sarebbe stata più costosa per gli uomini, dato che l’impegno del partner nell’infedeltà sessuale poteva portare all’educazione del figlio da parte di un altro uomo. Quindi, gli uomini si sono evoluti per essere più sessualmente gelosi.

Al contrario, la teoria afferma che la protezione delle risorse vitali sarebbe più importante per le donne ancestrali al fine di garantire la sopravvivenza della loro prole. Quindi, il coinvolgimento emotivo di un partner maschile con un’altra donna significherebbe inevitabilmente la diversione delle risorse verso la rivale. Ciò significa che le donne si sono evolute per essere più emotivamente gelose.

Leggi anche:  Mark Zuckerberg di Facebook sfidato da un Senatore USA

Questo è esattamente ciò che Buss e colleghi hanno confermato nel 1992 quando hanno chiesto ai partecipanti di uno studio di immaginare due scenari. Il primo era che i partner fossero coinvolti in un rapporto sessuale con qualcun altro. Il secondo scenario ha rivelato che il loro partner era coinvolto in un legame emotivo con un’altra persona.

Buss ha scoperto che un numero significativamente più alto di uomini opterebbe per lo scenario sessuale come più angosciante (60% rispetto al 40% delle donne), mentre un numero significativamente più alto di donne (83% rispetto al 17% degli uomini) ha detto che lo scenario emotivo ha causato più angoscia. Differenze simili nelle risposte di genere sono state riscontrate anche quando Buss ha misurato l’eccitazione fisiologica a scenari ipotetici che hanno rivelato l’infedeltà sessuale o emotiva.

Ricerche successive che utilizzano metodi diversi e partecipanti di culture diverse hanno confermato queste differenze di genere quando si tratta di relazione e di gelosia. E attraverso la ricerca, hanno applicato ciò che sappiamo di questa antica emozione all’era tecnologica.

Poiché la tecnologia ci ha dato un accesso senza precedenti alle vite degli altri, alcuni dicono che le relazioni sono cambiate radicalmente. Ma lo stesso vale per il modo in cui ci sentiamo gelosi?

Oltre a trovare le tradizionali differenze di genere, si è anche riscontrato che le donne erano più angosciate dai messaggi ricevuti dall’altra donna rispetto ai messaggi inviati dal loro partner e rispetto agli uomini che scoprivano i messaggi in arrivo. Questi risultati supportano lavori precedenti che, collettivamente, suggeriscono che le donne potrebbero essere sproporzionatamente e ingiustificatamente accusate di infedeltà.

Quindi cosa significa tutto questo? “Più le cose cambiano, più rimangono le stesse“, dicono gli esperti. Ciò si applicherebbe sicuramente, sembra, alla gelosia. I cambiamenti associati all’era tecnologica non hanno fatto nulla per domare l’antico mostro dagli occhi verdi dentro di noi.