Wind

Dopo un inverno trascorso in tranquillità, in primavera sono ritornati gli aumenti di prezzo da parte dei gestori telefonici. La girandola dei rincari è iniziata con TIM e Vodafone e purtroppo – anche se con tutte le differenze del caso – prosegue anche con Wind. In linea a quelle che sono rinnovate condizioni del mercato, anche il provider arancione ha lanciato le sue nuove tariffe.

 

Wind, dallo scorso aprile queste ricaricabili hanno un prezzo superiore

Wind ha lanciato i costi del suo nuovo listino a partire dallo scorso 1 Aprile. Il vero punto di spedizione dalle rimodulazioni effettuate da TIM e Vodafone sta nel fatto che Wind ha colpito solo le promozioni per le nuove attivazioni. Chi ha già una SIM attiva non pagherà quindi nulla in più.

Tra le offerte colpite dalla compagnia troviamo in pole position le ricaricabili All Inclusive che prevedono pacchetti con chiamate, SMS e Giga per la connessione internet. Le modifiche contrattuali sono valide tanto per le sottoscrizioni online, tanto per quelle instore.

Risultano essere maggiorati anche i costi per il rilascio classico della semplice scheda SIM. Invece dei tradizionali 5 euro, ora una SIM avrà costi pari a 10 euro. Le SIM non avranno credito al loro interno, pertanto i clienti saranno chiamati ad un operazione di prima ricarica.

Per tutte le informazioni del caso, vi rimandiamo ai canali social internet o al call center ufficiale, 155.