valve

L’HeadSet per la realtà virtuale di Valve: Index è il primo del suo genere che potrà essere collegato a VirtualLink, la porta USB-C che troverete sulla maggior parte delle schede grafiche Nvidia RTX 2070 e Nvidia RTX serie 20. Ma guadagna un punto in più non solo per questa caratteristica, poiché il supporto di Valve per VirtualLink sarà possibile acquistarlo in tutto il mondo per soli 40 dollari al momento.

La promessa di VirtualLink è di ridurre la quantità di cavi e connessioni tra headset e il computer. Questo dongle può aiutare a riordinare le cose, poiché riduce il numero di cavi e il numero di porte da tre a una, il tutto in un unico ingresso USB-C che entra in una delle Nvidia RTX.

Come in ogni cosa ci sono i pro e i contro

Purtroppo, l’unico contro è che per poter utilizzare VirtualLink il dongle richiede comunque dello spazio, nonostante voglia spacciarsi come soluzione elegante anti-filo. Dato che la parte che si collega al VirtualLink  riguarda solo la fine della GPU, ci sarà comunque un cavo leggermente più pesante e spesso teso verso il computer, quindi sempre risulta scomodo in un certo senso.

Leggi anche:  La pelle artificiale con feedback aptico, la nuova realtà viruale

Molti utenti infatti avbrebbero preferiuto molto se Valve avesse rilasciato una versione  che uscisse direttamente dal VirtualLink, nessun dongle richiesto, così da poter avere avere un singolo cavo USB-C sottile collegato al PC. Ma proprio perchè Valve ha intenzione di insistere su un dongle per sfruttare VirtualLink con il suo kit di cuffie da 1.000 dollari, sarebbe bello se ne includesse uno nella confezione.