Recensione ATOTO A6

ATOTO A6

Il modo migliore per rendere la vostra automobile iper tecnologica, senza dover ricomprare un modello di ultima generazione, è dotarla di un sistema multimediale 2DIN Android. Tra le tante case costruttrici che ne producono per tutte le tasche, sicuramente la più blasonata è ATOTO. Il modello che vi proponiamo in recensione oggi è ATOTO A6 il quale, secondo noi, è il migliore per rapporto qualità/prezzo. 

Unboxing e descrizione

ATOTO A6

ATOTO partecipa al programma Prime di Amazon, pertanto sappiate che vi arriverà in un solo giorno se lo comprate online su questo sito. All’unboxing non dovete spaventarvi dalla miriade di cavi e cavetti, antenne GPS e wi-fi e quant’altro: è solo il segno che il device offre un kit di cablaggio adatto a tutti i veicoli e a tutte le situazioni. A livello di dimensioni questo ATOTO A6 è leggermente più corto di un’autoradio a incasso comune, mentre in larghezza rispetta lo standard 2DIN.

In dotazione troverete anche una cornice e due pellicole per lo schermo che, ahinoi, è poco oleofobico se usato senza protezione. Nella parte bassa abbiamo una serie di controlli fisici retroilluminati, mentre sul lato sinistro c’è tutta una serie di porte dedicate alla connettività (USB, micro USB e ingresso ausiliario oltre al microfono). In più avrete la possibilità di aggiungere e controllare su ATOTO A6 una dash cam o una retro camera a vostro piacimento: una dotazione veramente completa.

ATOTO A6

Il prodotto è ben fatto e lo capiamo nella parte posteriore dalle alette di raffreddamento per l’amplificazione da 45W su 4 canali differenti. L’interfaccia utente è personalizzata in modo ottimale a partire da Android 8.0 (presto aggiornato agli ultimi OS), e gira fluido grazie a 2 GB di RAM e 32 GB di storage interno espandibile tramite micro SD.

 

Installazione ATOTO A6 nel case dedicato dell’auto

ATOTO A6

Per l’installazione vi rimandiamo al tutorial perfettamente spiegato dal collega Matteo Versiglioni, l’unica cosa che possiamo aggiungere è di prendervi tutto il tempo che serve per inserire questo sistema 2DIN nell’alloggiamento della vostra auto. A volte, potrà capitarvi che dovrete smussare con una lima le cornici del case, poiché non sempre sono così accoglienti nei confronti di sistemi diversi da quelli prodotti dalla casa automobilistica.

ATOTO A6

Appena acceso, ATOTO A6 attraversa una fase di boot che dura pochi minuti. Se l’installazione e i collegamenti sono andati a buon fine, vi apparirà l’interfaccia in tutto e per tutto simile a quella che trovate su uno smartphone, velocissima e facile da usare. Potete usare A6 anche per telefonare, usando il microfono e gli altoparlanti dell’auto per parlare: vi basterà collegare o smartphone con il bluetooth. Il menu è settato in lingua italiana e non avrete problemi a ritrovarvi nell’esperienza stock offerta da questa versione di Android 8.0.

 

Conclusioni

Questo sistema 2DIN è un’arma indispensabile per rinnovare la vostra auto. Offre un intrattenimento musicale, navigazione GPS, app e browser per tutti i gusti e, soprattutto, l’aggiunta di cam esterne. ATOTO A6 è inoltre dotato di una serie di accessori davvero infiniti: retro camere, dash cam, telecomandi wireless da montare sul volante.

Non vi basta? Sappiate che potrete anche rilevare la pressione dei pneumatici tramite un HUB collegato via USB, oppure con un sistema ODB diretto alla centralina dell’auto potrà monitorare tutti i parametri del motore.

Difetti ce ne sono, come il feedback plasticoso dei tasti fisici o lo schermo poco oleofobico. Ma parliamo di cose marginali che non inficiano minimamente l’esperienza eccellente di questo sistema.

 

ATOTO A6

235 euro
8.4

Materiali costruttivi

8.0/10

Software e hardware

8.0/10

Installazione

8.0/10

Dotazione kit

9.0/10

Qualità/Prezzo

9.0/10

Pro

  • Kiti in dotazione completo
  • Accessori infiniti
  • UI semplice con Oreo
  • connettività top
  • Prezzo ottimo

Contro

  • Display non oleofobico
  • Tasti fisici bruttini al tatto