Netflix

La piattaforma di contenuti in streaming Netflix, insieme ad Amazon Prime è sicuramente una delle più utilizzate al mondo. Ogni mese inserisce dei nuovi contenuti anche se, per farlo, è costretta ad eliminarne altri.

Negli ultimi giorni abbiamo anche parlato di Disney +, una piattaforma lanciata dall’omonima azienda, in cui ha intenzione di proporre tutti i propri contenuti più visti dagli utenti. Scopriamo ora le prime eliminazioni di maggio.

 

Netflix: i primi contenuti che verranno eliminati a maggio

Il primo maggio la piattaforma permetterà di guardare per l’ultima volta il film Heritage Falls, dove un allenatore del liceo in pensione, il figlio dell’amante e il nipote, affrontano le proprie divergenze durante un week end in montagna. Lo stesso giorno verrà anche eliminato il documentario Guardia del corpo – Una vita segreta narrato dall’attore Kim Coates. Giovedì 2 maggio sarà la volta del film La Cosa dove, lo schianto di un elicottero spingerà un cane solitario all’interno di un campo di ricerca in Antartide, obbligato gli scienziati ad abbandonare il proprio lavoro.

Leggi anche:  Pandora: la piattaforma radio online da 75 milioni di utenti al mese

Venerdì 3 maggio verrà invece eliminato il film Sing, dedicato ai più piccoli che parla delle avventure di un Koala ottimista che cerca di salvare il proprio teatro con una gara di canto. Sabato 4 maggio 2019 sarà l’ultimo giorno che potremo gustarci 17 Again – Ritorno al liceo con protagonista Zac Efron che interpreta Mike, un trentasettenne che vorrebbe tornare indietro per cambiare il proprio passato. Sembra proprio che il suo desiderio verrà avverato.

Domenica 5 maggio e lunedì 6 sarà l’ultimo giorno per Falafel atomico e Stake Land II: The Stakelander. Il primo racconta di un’adolescente israeliana e una iraniana che utilizzano i social media e i falafel per scongiurare le catastrofi nei propri paesi. Il secondo invece parla di una tragedia in un futuro apocalittico. Ovviamente non sono finiti i contenuti che verranno eliminati nel mese di maggio, ma iniziamo a gustarci questi, che potremmo non trovare mai più sul catalogo della piattaforma.