Call Center Vodafone, Wind, Tre e Tim: fidarsi è bene ma non fidarsi è meglioOgni giorno i call center degli operatori telefonici cercano di vendere le promozioni più in voga presso il proprio gestore. Ci sono call center che lavorano per aziende che producono energia elettrica e altri che lavorano per le compagnie telefoniche. Tutti i giorni (o quasi) gli utenti ricevono chiamate da parte loro in merito alle promozioni ed offerte esclusive che il gestore ha pensato per il consumatore.

Alzi la mano chi non ha mai ricevuto la seguente chiamata: “Buongiorno sono l’operatore Mario e chiamo per conto della compagnia telefonica Y, la quale ha pensato un’esclusiva offerta per lei che le permetterà di ricevere un iPhone X gratis al mese!” e via dicendo”.

Se è vero che basta riagganciare con educazione la chiamata, è vero anche che si può evitare tale scocciatura quotidiana con un semplice trucco, cliccando qui.

Leggi anche:  AGCOM: al via il Call Center 800442299 anti truffe sugli abbonamenti

La nuova truffa dei Call Center ai danni del consumatore

In queste settimane stanno arrivando molte segnalazioni da parte dei consumatori, di una nuova truffa. La polizia postale sta già indagando a riguardo.

Gli esperti di GData, hanno studiato il caso e hanno scoperto che i truffatori non sono le aziende Tim, Vodafone, Wind, 3 Italia ma gli operatori telefonici che registrano le risposte che il cliente pronuncia e raccolgono i dati personali indispensabili. Con tali informazioni il truffatore ne approfitta per stipulare e far partire il contratto telefonico. Già dalle prime semplici domande che l’operatore telefonico fa al consumatore ignaro, si attiva dunque la truffa. Basta un po’ di montaggio dell’audio e si crea una perfetta registrazione con contratto telefonico attivato. Attenzione dunque alle risposte che fornite!