Google-IO-2018-Starts-This-Tuesday-And-This-Is-What-You-Can-Expect-To-See
Google IO 2019 inizia tra pochi giorni e stiamo notando che altri dettagli stanno per emergere esattamente su ciò che Google ha in serbo per il suo grande evento di sviluppo. Ciò include una nuova funzione rivolta a persone con problemi di linguaggio.

Come 9to5Google riporta, l’elenco eventi per Google IO include una menzione di Project Euphoria, che apparentemente “sfrutta le tecnologie della società per offrire alle persone con problemi di linguaggio la propria voce”.

Google terrà un evento tra pochi giorni

La sessione è ospitata dal difensore di accessibilità Elise Roy e dal professore di Harvard, Michael Brenner, che è anche membro del team di Google Accelerated Science.

Unisci quei vari punti insieme e sembra che Project Euphoria potrebbe essere l’ultima caratteristica di accessibilità in arrivo su Android. Forse ciò avverrà con il lancio di Android Q. La funzionalità potrebbe potenzialmente portare il tuo smartphone a parlare per te.

Leggi anche:  Novità Android Auto: l'app potrebbe essere eliminata fra pochi giorni

Abbiamo già visto Google dimostrare le tecnologie del sintetizzatore vocale, ad esempio durante l’evento IO dello scorso anno. Esso mostrava come aggiungere nuove voci al suo assistente virtuale.

Project Euphoria è elencato sotto un evento chiamato Designing for Accessibility, quindi non è sicuro che questa sia una funzionalità già pronta per essere rilasciata. Potrebbe essere qualcosa che viene lanciato più avanti.

Potrebbe anche essere un dispositivo autonomo piuttosto che un’app o una funzionalità incorporata in Android, ma scommettiamo sul fatto che un qualche tipo di apprendimento automatico è coinvolto da qualche parte.

Dovremmo saperne di più su questo e su molte altre tecnologie e software a cui Google sta lavorando quando IO prenderà il via il 7 maggio.