Negli Stati Uniti, presto le consegne a domicilio verranno effettuate per mezzo di un drone. Qualche giorno fa, infatti, la FAA (Federal Aviation Administration), ovvero l’agenzia del Dipartimento dei Trasporti incaricata di gestire e sovrintendere a ogni aspetto riguardante l’aviazione civile, ha fornito la prima autorizzazione al volo ai droni Wing, azienda del gruppo Alphabet, quest’ultima società di Google.

Google: in arrivo le consegne a casa con i droni Wing

Per ottenere la certificazione, la compagnia del gruppo Google ha testato a lungo i propri droni sia a Canberra, in Australia, che in Finlandia, dimostrando che effettuare consegne con un drone sarebbe assai meno rischioso per i pedoni rispetto a quelle operate con, per così dire, mezzi tradizionali, quali corrieri, camion ed auto in primis.

Dunque, pare proprio che negli Stati Uniti saranno i droni di Google ad inaugurare questo nuovo settore, battendo, di fatto, la concorrenza di aziende come Amazon ed Uber. La Wing, tra l’altro ha già comunicato che nei prossimi mesi comincerà a consegnare prodotti quali cibo e medicinali in piccoli negozi nello Stato rurale della Virginia.

Leggi anche:  Google Maps: le ultime novità sorpendono gli utenti

I voli dei droni di Google saranno comunque sottoposti ad alcune limitazioni: per esempio, potranno volare solo di giorno, quando c’è bel tempo e si gode di una visibilità perfetta, e non dovranno superare un’altezza di circa 120 metri.

La Wing aveva già ottenuto la stessa autorizzazione dall’Autorità dell’aviazione civile australiana ad inizio aprile, inaugurando di fatto le consegne a domicilio con droni. Eppure, ad usufruire di questo servizio per il momento sono stati solo una gelateria e un bar, ed i residenti dell’area di Canberra si sono già lamentati per il troppo rumore provocato dai droni.