disserviziIl down di rete è una condizione a cui molto spesso gli utenti italiani devono far fronte e, sfortunatamente, pare essere praticamente impossibile uscire con le proprie mani. Nell’attesa di capire se l’azienda potrà aiutarvi a risolvere la problematica, ecco spuntare un servizio internet, chiamato Downdetector, con il quale il consumatore capirà se il disservizio è specifico per il proprio terminale oppure no.

I problemi di rete sono davvero una brutta gatta da pelare, periodicamente, indipendentemente dall’operatore in questione, ci si scontra con difficoltà nell’invio/ricezione delle chiamate o nella connessione alla rete telefonica. Premettendo ad ogni modo che nessuno, se non l’operatore stesso, vi potrà salvare in una simile situazione, scopriamo assieme il funzionamento di Downdetector.

 

Downdetector: ecco come funziona il servizio

Se non lo conoscete, questi è un servizio internet gratuito pensato per aiutare gli utenti a capire se la propria rete telefonica è soggetta ad un down o il problema è limitato esclusivamente al dispositivo di cui sono in possesso.

Leggi anche:  Disservizi Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad: ecco cosa succede

Nella schermata del sito, raggiungibile da smartphone, tablet, notebook, smart TV o PC desktop, si scopre il numero di segnalazioni delle ultime 24 ore suddivise di ora in ora (un picco significa un down/disservizio). Questi sono valori molto importanti in quanto il tutto funziona proprio sulla base delle segnalazioni degli utenti, nel momento in cui qualcuno ha una difficoltà lo comunica direttamente a Downdetector, la somma di più feedback porta proprio al riconoscimento del disservizio (importanti la cartina con le varie provenienze ed il plugin Facebook con i commenti).