Twitter

Sono arrivati i dati del primo trimestre del social network Twitter, le attese sono state ampiamente superate, l’utile netto è arrivato a toccare i 190 milioni di dollari, contro i 61 milioni dello scorso anno.

Il 2019 è sicuramente partito con il botto per la piattaforma di Jack Dorsey, contrariamente a quello che possiamo affermare per quella di Mark Zuckerberg, Facebook, coinvolta anche negli ultimi giorni in un nuovo scandalo sulla privacy. Scopriamo i dettagli.

 

Twitter va alla grande triplicando l’utile rispetto all’anno scorso

La società di Dorsey ha appena chiuso il primo trimestre del 2019 triplicando i profitti rispetto all’anno scorso, mettendo a segno il sesto trimestre consecutivo in attivo dopo anni e anni di perdite. I dati, come anticipato precedentemente, sono superiori alle aspettative del mercato e hanno contribuito a far volare il titolo nel pre-mercato. Nel periodo che va da gennaio e marzo, l’utile netto è stato di 190.9 milioni di dollari, contro i 61 milioni dell’anno scorso.

Leggi anche:  Snapchat sta lavorando ad un nuovo formato video premium

I profitti adjusted sono saliti da 16 a 37 centesimi per azione, sopra le stime per 15 centesimi. Anche il fatturato è aumentato del 18%, passando da 665 milioni dell’anno scorso, ai 787 milioni. Gli analisti avevano pronosticato di arrivare intorno ai 774 milioni. Il numero di utenti attivi giornalieri è salito del 6% a 134 milioni, dai 126 milioni di tre mesi fa. Una parte di merito va sicuramente alla buona performance dei mercati internazionali.

Il giro d’affari complessivo negli Stati Uniti d’America è stato di 432 milioni di dollari, in aumento del 25% rispetto all’anno scorso, mentre quello internazionale è arrivato a 355 milioni con una crescita dell’11%. Per tutto il 2019 la società si aspetta spese in conto capitale tra 550 e 600 milioni di dollari e spese per compensi in azioni tra 350 e 400 milioni.