nokia-3310

Tra i nostalgici e gli amanti del vintage, spopola ormai un nuovo oggetto di collezionismo, i vecchi cellulari degli anni ’80 e ’90. Oggetti del passato che rispetto ad oggi facevano esattamente quello per cui erano nati, telefonare. Rispolverate i cimeli nei vostri cassetti dimenticati, perchè oggi potrebbero valere una fortuna.

Alcuni modelli risultano così introvabili da aver fatto schizzare i prezzi alle stelle. Facciamo quindi insieme un tuffo nel passato, agli albori della telefonia.

Cellulari, ecco i modelli che hanno ancora un valore

Per il primo modello dobbiamo spostare la lancetta indietro al lontano 1984. E’ l’epoca di Motorola Motorola DynaTac 8000x, un telefono ad oggi praticamente introvabile. Se in condizioni perfette, il suo valore si aggira intorno ai 1000 euro.

 Motorola-DynaTac-8000x

Sempre in casa Motorola, come dimenticare l’iconico RazrV3. Molto più recente rispetto al modello sopra citato, ci riporta indietro al 2004. E’ stato uno dei primi dispositivi dotato di display a colori e tastiera retroilluminata.

motorola-razrv3

Passiamo quindi a Nokia, ma non quella che conosciamo oggi. La Nokia dei cavalli di battaglia e dei dispositivi in grado di far sognare grandi e piccoli. Il più ricercato è senz’altro il Mobira Senator. Dispositivodegli anni ’80 dal valore di circa 1000 euro tra i collezionisti.

Leggi anche:  Cellulari vintage: vietato buttarli, alcuni valgono un occhio delle testa

mobira-senator

Come dimenticare poi il mitico 3310, la prima versione chiaramente. Il dispositivo indistruttibile e Re delle partite a Snake. Con la sua batteria infinita è ancora oggi un punto di riferimento.Il suo valore si aggira intorno ai 130 euro.

Un altro iconico dispositivo dell’azienda Finlandese è poi stato il Nokia 7280. Il dispositivo è stato spesso associato ad un rossetto, visto l’aspetto curioso. Lui è davvero rarissimo, tanto da avere un mercato sulla fascia dei 300 euro.

nokia-7280

Parlando di storia del cellulare non poteva mancare un Ericsson, ancora prima della fusione con Sony che ne cambiò il nome. I suoi modelli erano senz’altro amati dal pubblico e sempre in conflitto con i Motorola e Nokia del caso. Il famossisimo T10 è uno dei più cari della lista, con un costo di 2000 euro. Il T28 invece , può fruttare svariate centinaia di euro.

ericsson-t10

Siamo quasi in chiusura, e lo facciamo con un dispositivo di livello. HTC Dream G1, con una delle prime release di Android e tastiera QWERTY a scomparsa. Il suo valore tocca i 2500 euro.

htc-dream-g1

Per gli amanti di Apple invece c’è iPhone 2G del 2007, il primo iPhone. Lui si guadagna la fascia che va dai 200 ai 1000 euro.