tesla-guida-autonoma-taxi-robot-2020
A due giorni dalla divulgazione degli utili del primo trimestre, la società ha organizzato un evento per spiegare agli investitori la sua tecnologia di guida autonoma. I colloqui erano probabilmente più densi di quanto si aspettasse l’azionista medio, ma è stata l’occasione per vedere come Tesla consegnerà un’auto a guida autonoma. Ha inoltre annunciato che i robo-taxi Tesla saranno disponibili l’anno prossimo.

Per dare il via alle cose, la società ha condiviso che aveva costruito il proprio computer per auto a guida autonoma. Il chip di rete neurale è stato costruito da zero; il progetto è iniziato nel 2016. Ogni computer (che è conservato dietro il glove box) ha ridondanza in modo che se un chip si guasta, il secondo chip può prendere il sopravvento.

Tesla dice di “aver progettato il miglior chip al mondo”

Questa è la prima volta che l’azienda costruisce il proprio silicio. Il CEO Elon Musk si è affrettato a vantare che Tesla “che non ha mai progettato un chip, ha progettato il miglior chip al mondo”.

Musk ha ripetuto quello che ha detto prima sull’hardware disponibile in Tesla. “Tutte le auto Tesla in questo momento hanno tutto il necessario per la guida autonoma disponibile oggi. Tutto quello che devi fare è migliorare il software.”

Questo hardware include la dipendenza dell’azienda da telecamere e radar. Quando è uscito il soggetto di LiDAR (Light Detection and Ranging), Musk ha dichiarato: “LiDAR è una commissione mediocre, chiunque si affida a LiDAR è condannato”. In seguito ha aggiunto che “è stupido, è costoso e non necessario”.

Leggi anche:  Tesla Model S: ecco le ultime novità del modello TOP di Musk

Elon Musk contro il sistema LiDAR

La maggior parte delle altre case automobilistiche utilizza o sta pianificando l’utilizzo di LiDAR per le funzionalità di assistenza dei propri driver. Il costo della tecnologia è diminuito mentre è aumentata la sua capacità di vedere in basso la strada. Accoppiato con radar e telecamere, è uno strumento aggiuntivo per i veicoli per vedere il mondo.

Nella sua presentazione, Tesla ha notato che i partecipanti sono arrivati ​​all’evento usando i loro occhi (e non i laser). Per quanto riguarda il modo in cui il veicolo vede e interagisce con il mondo, la compagnia ha notato che per cose come quando un’auto si ferma davanti a un’altra macchina la compagnia sta addestrando la sua rete neurale. Utilizza le interazioni del mondo reale con veicoli. Quindi allena il sistema per capire i movimenti delle auto mentre stanno per cambiare corsia.

Per testare il sistema Tesla usa qualcosa chiamato “modalità shadow”. L’auto vede un veicolo che sta per cambiare corsia e prende nota di ciò. I dati vengono inviati a Tesla e cerca falsi positivi o decisioni errate e riqualifica il sistema.