Google Maps update

I veicoli elettrici si stanno diffondendo sempre più perchè sempre più utenti li scelgono per la propria mobilità. Tuttavia, il limite più grande con cui bisogna imparare a convivere è quello dell’autonomia. Una normale auto con motore a combustione può rifornirsi facilmente presso una delle infinite stazioni di servizio sparse per il territorio. Un’auto elettrica invece, deve ricaricarsi presso una colonnina apposita, non sempre facilmente raggiungibile.

Nonostante le varie nazioni Europee e non si stiano attrezzando per facilitare la mobilità elettrica, non è sempre facile conoscere dove sono posizionate queste colonnine, soprattutto se ci si trova in una città che non si conosce.

Ecco quindi che Mountain View ha deciso di accogliere le richieste degli utenti con un nuovo aggiornamento del servizio Google Maps. All’interno dell’ap è presente una nuova funzionalità che permette di fornire, in tempo reale, informazioni sulle stazioni di ricarica per i veicoli elettrici.

Google Maps pensa anche ai veicoli elettrici

Grazie alle notifiche presenti su Google Maps, sarà possibile conosce la stazione più vicina alla propria posizione. Inoltre saranno fornite informazioni riguardo il numero di colonnine di ricarica presenti e quante sono quelle libere o quelle occupate. Sarà presente anche una stima del tempo di attesa per effettuare la ricarica, così da poter pianificare l’arrivo e la ripartenza.

Leggi anche:  Google è pronta ad introdurre una nuova chat per battere WhatsApp

Tutta queste informazioni inoltre saranno supportate dalle foto della stazione di servizio, informazioni sulla velocità di ricarica e sul tipo di attacco utilizzato. Non mancherà una parte social con le valutazioni da parte degli utenti e le immancabili domande e risposte sui vari servizi offerti.

Al momento il servizio è attivo solo negli Stati Uniti ed in Inghilterra, ma siamo certi che le nuove funzionalità verranno integrate anche in altri paesi. Essenziale sarà la collaborazione degli utenti, che potranno suggerire modifiche e punti di interesse per ampliare la rete delle stazioni di ricarica. Trattandosi di una funzione integrata con Google Maps, la compatibilità è garantita su Android e Android Auto oltre che su device iOS e sulla versione desktop del servizio.