WiFi Gratis Italia app

Con la delibera dello scorso gennaio, sono partiti definitivamente i lavori per dotare i comuni italiani di una connessione gratuita Wifi, disponibile attraverso il login nei pressi degli hotspot preposti.

Saranno oltre 7900 i comuni interessati da questa nuova iniziativa, che ha preso avvio da una proposta del Mise e del Mibact e che consentirà un notevole progresso tecnologico soprattutto in aree attualmente ancora arretrate.

I dettagli del progetto e le finalità dell’iniziativa

Il progetto Piazza Wifi Italia, infatti, parte “dal basso”: i primi comuni ad essere inclusi nel piano corrispondono alle località di Emilia Romagna, Marche, Abruzzo e Umbria colpite dal sisma del 2016 e che attualmente versano ancora in uno stato di disagio, anche dal punto di vista tecnologico. Questi 138 comuni non dovranno neppure fare esplicita richiesta di attivazione del servizio – a differenza degli altri comuni – perché già inclusi di default nell’elenco delle zone su cui intervenire.

L’obiettivo perseguito corrisponde alla volontà di dare maggior slancio al progresso tecnologico di alcune aree, che si tradurrà successivamente in una maggiore spinta al miglioramento socio-economico, all’innovazione e al richiamo turistico. Per lo sviluppo dell’infrastruttura e della rete, i lavori sono stati affidati alla Infratel, una società in-house del Mise.

Leggi anche:  WiFi: navigare diventa gratuito a dispetto del 4G di TIM, Wind, Vodafone

L’accesso alla connessione presso gli hotspot preposti sarà possibile tramite un’apposita applicazione, WiFi°Italia°it, disponibile sui principali store. Sarà necessario iscriversi una sola volta: negli accessi successivi, basterà trovarsi nei pressi di un punto d’accesso (senza dover rifare il login) per risultare automaticamente connessi alla rete.

Una svolta “smart” che rientra nel piano quasi omonimo Smarter Italy, il cui scopo è dar vita ad un’Italia 4.0, anche in linea con gli obiettivi europei del progetto Wifi4Eu. Quest’ultimo, da parte sua, si pone come mission la costruzione di una rete Wifi unificata che possa congiungere tutti i Paesi facenti parte dell’Unione Europea.