Facebook potrebbe presto debuttare nel settore degli assistenti vocali. La notizia è stata dapprima diffusa dal sito dell’emmitente americana CNBC e confermata poi in forma ufficiale dall’ufficio stampa del Social network.

Secondo le indiscrezioni, a dedicarsi al progetto sarebbe la divisione che si occupa di programmi a lungo termine e di hardware, lo stesso dipartimento che avrebbe in carico lo sviluppo l’Oculus Rift, ovvero il visore per la realtà virtuale. Lo sviluppo dell’assistente vocale di Facebook sarebbe supervisionato da un team di Redmond capitanato da Ina Snyder, dirigente di alto livello dei Facebook Reality Labs nonché capo del settore Realtà aumentata e Realtà Virtuale del Social.

Facebook lavora ad un proprio assistente vocale, i dettagli

Insomma, Facebook sarebbe pronto a sfidare Amazon Alexa, Google Assistant e Siri con un proprio assistente virtuale. Stando a quanto emerge dalle indiscrezioni, il gruppo di sviluppatori che starebbe lavorando al progetto dovrebbe realizzare un assistente vocale dotato di intelligenza artificiale, anche se, almeno per il momento, non è ancora chiaro come Facebook intenda sfruttare questa tecnologia.

Leggi anche:  Twitter ha utilizzato numeri di telefono ed e-mail per annunci mirati

Comunque, sembra che l’assistente vocale di Facebook verrà integrato in prodotti hardware quali il visore Oculus e in Portal, lo schermo intelligente lanciato qualche mese fa dal Social network.

Non si tratta, tuttavia, di un’idea del tutto nuova, anzi. Già qualche anno fa, Facebook aveva presentato M, una sorta di assistente digitale dedicato a Facebook Messenger e che, grazie all’Intelligenza artificiale, sarebbe stato in grado di eseguire una serie di comandi vocali. Il progetto, comunque, non ha mai preso piede ed è stato cestinato l’anno scorso.