2018-nissan-gt-r-nismo-safety-gtr-nuova-edizione-tecnologica

La Nissan GT-R 50th Anniversary Edition del 2020 mantiene l’aspetto classico della vettura, ma è piena di nuove tecnologie. Tra queste troviamo il sistema di infotainment NissanConnect che ci ha impressionato nella rinnovata Micra e Qashqai.

NissanConnect non copre solo l’audio, la navigazione e la comunicazione, ma si collega anche a un’app per smartphone. Essa consente di bloccare e sbloccare da remoto le porte dell’auto, attivare l’allarme, contattare i servizi di emergenza e rintracciare dove si trova la vettura.

Nissan deve ancora rivelare dettagli di prezzi e disponibilità

Quando sei al volante, NissanConnect è controllato utilizzando un touchscreen da otto pollici, che è impostato su un cruscotto avvolto in un unico pezzo di morbida pelle senza cuciture. Infatti, l’interno è in pelle, in una gradevole sfumatura di grigio che Nissan ritrae piuttosto poeticamente “l’atmosfera del cielo notturno dopo l’ora del crepuscolo”.

La 50ª Anniversary Edition GT-R è anche più sportiva. Gli aggiornamenti includono una raffinata modalità “R” progettata per uscire dagli angoli più rapidamente in strada o in pista, oltre ai paddle per cambio marcia in modo da poter tenere le mani sul volante.

Leggi anche:  Nissan GT-R, la prossima potrebbe essere ibrida e con guida autonoma

Se hai intenzione di colpire la pista, apprezzerai anche il controllo adattivo del cambio, che interpreta il modo in cui sterzate e accelerate. Cambia le modalità automaticamente per adattarsi al vostro stile di guida senza alcun intervento da parte vostra.

Se ciò non bastasse, Nissan rilascerà anche una Special Edition Track 2020 ottimizzata per le corse e l’abbigliamento in fibra di carbonio. “Con la GT-R 2020, abbiamo mantenuto il concetto della vettura, perseguendo il massimo piacere di guida”, ha dichiarato Hiroshi Tamura, capo specialista di prodotto per la GT-R. “Una volta preso il volante, saprai immediatamente che nessun’altra vettura al mondo offre più soddisfazione al guidatore, sia fisicamente che spiritualmente”.