Instagram

Come ben saprete, da qualche anno l’azienda di Mark Zuckerberg Facebook ha acquisito la piattaforma Instagram per 1 miliardo di dollari. Durante questi sette anni, l’applicazione ha avuto una crescita esponenziale, passando ad essere la preferita tra gli utenti.

A quanto pare però, l’amministratore delegato di Facebook, Mark Zuckerberg e i co fondatori di Instagram, Kevin Systrom e Mike Krieger, non erano d’accordo sul futuro dell’applicazione.

 

I fondatori di Instagram non volevano l’integrazione con Facebook

I fondatori della piattaforma Instagram, Kevin Systrom e Mike Krieger, non sono mai stati d’accordo sull’integrazione con Facebook e secondo le ultime indiscrezioni, sarebbe proprio questo il motivo che li ha spinti a lasciare l’azienda lo scorso settembre. Più precisamente, la Webzine Wired sostiene che Zuckerberg ha deciso di smettere di incoraggiare gli utenti delle applicazioni della propria azienda, a postare sul social network fotografico.

Leggi anche:  Twitter ha registrato un significativo aumento delle entrate pubblicitarie

Il motivo da intuire è molto semplice, Facebook, dopo aver integrato Instagram, è diventata la seconda piattaforma preferita dagli utenti e probabilmente a Zuckerberg non va giù. Il CEO di Menlo Park preferisce infatti mantenere gli utenti sulla propria applicazione principale e per questo motivo ha detto ai suoi di interrompere ogni tipo di rapporto fornito al servizio di condivisione delle foto.

Ovviamente dopo aver comunicato la propria decisione a Systrom e Krieger, i rapporti sono diventati sempre più tesi, anche perché quest’ultimi hanno dovuto provare a spiegare il cambiamento della politica al proprio staff. La decisione è stata presa poco dopo, anche se al momento Zuckerberg e la piattaforma non sembrano essere dispiaciuti per la faccenda.