Il progetto che ha l’obbiettivo di offrire all’intero territorio nazionale un accesso a internet ha preso vita. WiFi° Italia° it non è più un segreto, ma bensì una realtà che sta coinvolgendo sempre più amministrazioni sul livello nazionale.

Con l’obbiettivo di coprire circa 8000 comuni, la linea WiFi Italia si mostra molto ambiziosa e non dimentica nessuno, visto che in questa cifra sono compresi 3000 comuni con meno di 2000 abitanti e 138 comuni colpiti dal sisma del 2016. Secondo quanto annunciato dallo stesso sito dedicato a questa iniziativa, sono già 2035 le amministrazioni che hanno effettuato la richiesta di adesione e molto altre si stanno approcciando a questa realtà.

Rete WiFi gratuita: dove, come e a che velocità sfruttarlo

I lavori per l’installazione dei vari Punti WiFi e Hotspot nei comuni italiani sono stati affidati alla società Infratel. Da quanto pervenuto, la velocità garantita per ogni postazione Hotspot sarà di 1 MB con una larghezza in banda di 30 MB. 

Leggi anche:  Iliad e l'accordo con Wind: arriva una bella notizia per tutti

Per sfruttare la rete WiFi messa a disposizione ai cittadini italiani e agli stranieri (turisti ad esempio) sarà necessario uno smartphone. Questo poiché sarà necessario scaricare l’applicazione dagli store ufficiali. Ci teniamo a precisare che i grandi capi del progetto hanno già assodato che è loro intenzione sviluppare un’applicazione o una sorta di metodo che possa garantire l’accesso anche a chi è in possesso di un laptop.

In base a queste direttive, i comuni in cui è già supportata la rete possono essere visualizzati attraverso la mappa ufficiale. Essendo in continuo aggiornamento, vi consigliamo di tenerla sott’occhio.