motorola razr

Conservare il proprio telefonino preferito o il primo device che si abbia mai posseduto è molto comune: nei cassetti delle scrivanie o nei vecchi scatoloni impolverati si nascondono molti tesori… che a volte possono superare il valore affettivo.

Il mondo dei collezionisti, infatti, è sempre alla ricerca di nuovo materiale da battere all’asta e nell’ambito dei telefonini, sono molti i pezzi che valgono una fortuna. Alcuni tra questi fanno fruttare ai possessori fino a 1000 euro. Quali sono? Scopriamoli subito,

Telefonini preistorici da tre zeri

Nella lista che segue, vi riportiamo i telefonini (o per così dire) che ad oggi sono i più ambiti dai collezionisti e quelli venduti maggiormente alle aste. Vi avvisiamo: sono pezzi davvero rari e se ne possedete ancora uno, beh, nascondete un bottino in casa vostra!

iPhone 2G

Partendo dal più recente sotto l’ottica cronologica, troviamo l’iPhone 2G di Casa Cupertino. Questo modello in particolare sembra essere molto amato dai collezionisti. A sostegno di ciò, infatti, un modello presentato in perfette condizioni è stato battuto all’asta per più di 1100 dollari (circa). L’unico requisito per raccogliere un’assegno da tre zeri è quello, appunto, di possedere un modello immacolato: quelli con segni di usura valgono tra 100 e 250 dollari.

Leggi anche:  Smartphone e radiazioni: non solo il 5G può risultare pericoloso

Motorola DynaTAC 8000x

Il secondo pezzo da tre zeri è il vintage DynaTAC 8000X di casa Motorola. Con il suo rinomato chilogrammo di peso è stato il protagonista del 1984. Anche questo modello è stato battuto all’asta per 1100 dollari (circa).

Mobira Senator

Terzo, ma non nella lista di importanza, troviamo l’egregio Mobira Senator di Nokia. Ancora più pesante del precedente, questo modello di telefonino pesava ben 9 chili e non era tascabile come quelli moderni. Questo esemplare, vita la sua alta rarità, in fase d’asta ha un valore che raggiunge i 1100 dollari (circa).