razer

Razer sta alzando il sipario sul nuovo Core X Chroma, il suo ultimo processore grafico esterno (eGPU), che consente di aumentare la potenza grafica di gioco di un laptop Windows o macOS utilizzando il cavo Thunderbolt 3 incluso. Core X Chroma migliora rispetto la versione dello scorso anno offrendo una retroilluminazione Chroma personalizzabile, un alimentatore da 700 watt più potente e porte USB-A e Gigabit Ethernet.

Sul retro, si notano subito le quattro porte USB Type-A, che possono essere utilizzate per alimentare e utilizzare gli accessori del laptop o caricare gli altri dispositivi. Il cavo principale Thunderbolt 3 del Core X carica anche laptop USB-C fino a 100 watt e si trova appena sotto la porta Gigabit Ethernet, che puoi utilizzare per download più veloci rispetto a quelli che potresti ottenere tramite Wi-Fi.

Core X Chroma supporta una vasta gamma di schede grafiche PCIe, incluse le serie Nvidia RTX, GTX e Quadro e le GPU AMD Radeon e Radeon Pro per PC Windows. Sfortunatamente, i Mac collegati al Core X Chroma avranno solo il supporto per le GPU di AMD a causa delle limitazioni all’interno di macOS stesso.

Leggi anche:  Blair Witch, le novità su uno dei giochi più spaventosi di sempre

 

Il parere degli esperti

Sulla carta, sembra che Razer abbia progettato il Core X Chroma per essere facilmente riparabile (essendo senza attrezzi) e utilizzabile sia da giocatori che da casual.player. Nelle prossime settimane, The Verge esminerà Core X Chroma per vedere se funziona bene con una vasta gamma di laptop Windows e MacBook collegati a schede grafiche Radeon o RTX (o solo Radeon, nel caso MacBook).

Il nuovo Razer Core X Chroma sarà disponibile a partire dal 16 aprile su Razer.com e presso i rivenditori negli Stati Uniti e in Canada. Sarà “disponibile a breve” nel Regno Unito, Francia, Germania, Paesi nordici, Cina, Australia, Hong Kong, Giappone, Singapore, Corea del Sud e Taiwan.