google fiber

Google ha accettato di pagare alla città di Louisville Metro 3,84 milioni che saranno versati in 20 mesi per riparare il danno causato alla città dal servizio Google Fiber. I soldi saranno utilizzati dalle autorità locali per rimuovere l’infrastruttura della società dalle strade della città e per ripaldare le aree dove necessario.

Alphabet, la casa madre di Google, ha annunciato che il servizio verrà interrotto nella città a febbraio. I problemi dell’azienda a Louisville derivano dalla decisione di posare i cavi a pochi centimetri sotto la superficie della strada, in parte perché gli operatori storici come AT & T hanno tentato di bloccare Google già dal principio. Ma sfortunatamente, questo metodo di “scavo superficiale” ha subito dei danni nel tempo, e alla fine Google Fiber ha deciso di terminare il servizio piuttosto che ricostruire l’intera rete.

L’interruzione del servizio a Louisville è stata una decisione aziendale molto difficile per Google Fiber. Ma rimane comunque disponibile in 16 altre città tra cui San Diego, San Francisco, Austin e Seattle.

 

Un gesto davvero importante

Oltre a pagare per riparare le strade della città, Google ha anche contribuito con 150.000 al fondo di inclusione digitale della città, e fornendo internet a basso costo ai residenti in alloggi pubblici.

“L’interruzione del servizio a Louisville è stata una decisione commerciale molto difficile per Google, e saremo per sempre grati al Sindaco Fischer e al suo team per il loro impegno nei confronti degli abitanti di Louisville e alla loro dedizione a guidare la connettività Internet e l’inclusione digitale in tutta la città” ha detto il direttore generale di Google Fiber Mark Strama.

Nonostante il fallimento di Google Fiber a Louisville, il suo coinvolgimento sembra aver spinto altri fornitori a offrire più servizi in fibra.

È chiaro che la presenza di Google Fiber a Louisville ha portato altri fornitori a incrementare e aumentare gli investimenti, e questa è stata una buona notizia per i consumatori di tutto il mondo”, ha detto Grace Simrall di Louisville Metro.