5G-fine-razza-umana

Il 2020 sarà ufficialmente l’anno del 5G e gli utenti potranno usufruire della super velocità grazie a questa particolare tecnologia.

Finora gli esperimenti fatti sul campo da Tim, Vodafone, Wind Tre e Iliad hanno dato ottimi risultati e anche le applicazioni in campo smartphone procedono spedite verso il 5G, poiché in Cina si stanno realizzando le prime chiamate con questo standard.

C’è da dire che secondo quanto previsto dal piano Europeo, il 5G dovrebbe arrivare ufficialmente entro quest’anno per poi terminare la sua immissione sul mercato entro il 2022. Purtroppo però rispetto al continente asiatico e agli Stati Uniti, l’Europa pare che soffra di un notevole gap  .

Le uniche grandi assenti sono le offerte 5G relative ai vari operatori. Non si sa nulla infatti delle tariffe di questa nuova era, e possiamo solo ipotizzare il futuro dei consumatori.

5G: cosa aspettarci dalle compagnie telefoniche?

Al momento non è possibile prevedere i costi, ma possiamo ipotizzarne gli stessi in base al mercato attuale. Attualmente si stanno sperimentando i primi piani in abbonamento con una prospettiva di prezzo non proprio allettante. Sappiamo che ogni promozione dovrà comprendere Giga illimitati, ma a prezzi decisamente alti a causa dell’avanzata tecnologia.

Leggi anche:  TIM abbatte Vodafone e Iliad: ecco 2 promo fino a 50GB da 7 euro

In Nord Europa e negli Stati Uniti si vocifera di circa 50 euro ad abbonamento.
Al momento non possiamo affermare che in Italia sarà così, poiché tutto ricadrà nelle scelte di Tim, Wind Tre, Vodafone e Iliad, ma alcuni indizi potrebbero confermare questa scelta.

Diversi analisti hanno assodato che promozioni al di sotto dei 30 euro mensili non basterebbero a far recuperare il capitale investito ai nostri operatori nazionali.

Cosa aspettarci dalle compagnie quindi? Il 5G sarà caro e quindi per pochi? Restiamo in attesa anche noi ma per utilizzarlo si dovrà acquistare anche un nuovo smartphone che supporterà le reti 5G, come il Samsung s10+.