Oculus-Rift-S

Se hai acquistato ini anticipo un Oculus Quest o Oculus Rift S, potresti notare un messaggio nascosto nei tuoi controller di movimento. L’executive di Oculus Nate Mitchell ha twittato oggi che le frasi “This Space For Rent” e “The Masons Were Here” erano state stampate su componenti per “decine di migliaia” di controller Touch. L’easter egg doveva risultare solo sui prototipi, ma Mitchell dice che “le scritte sono state accidentalmente aggiunte nel processo, coinvolgendo decine di migliaia di controller Touch“.

Anche se apprezzo gli easter eggs, queste scritte erano inappropriate e avrebbero dovuto essere rimosse. L’integrità e la funzionalità dell’hardware non sono state compromesse e abbiamo implementato una miglioria nel processo in modo che questo non accada di nuovo ” ha twittato Mitchell.

 

Dei messaggi non così misteriosi

I messaggi all’interno del prodotto finale consegnato agli utenti recitano: “Questo spazio è in affitto” e “I massoni erano qui”. Alcuni kit di sviluppo sono stati spediti addirittura con scritte tipo “Big Brother is Watching” e “Hi iFixit! Ti vediamo!“.

Leggi anche:  Telegram lancia Gram, la sua moneta virtuale per effettuare acquisti in-app

Business Insider ha riportato i tweet in precedenza, ma al di fuori delle scuse di Mitchell, questo è il primo commento che riguarda la questione. Mentre un portavoce della società madre di Oculus, Facebook, ha confermato che la questione riguarda solo i controller per il prossimo Quest e Rift S, ma non quelli Touch originali spediti nel 2016. Il nuovo headset dovrebbe uscire entro il prossimo mese.

Intanto, basti pensare che Facebook sta ancora combattendo contro le accuse di spionaggio, quindi includere messaggi cospiratori segreti all’interno di un prodotto non è probabilmente la più grande idea.