errore 4G sicurezza

Come ormai tutti sappiamo, e constatiamo ogni giorno, il 4G è lo standard di rete più utilizzato dagli italiani, ma anche da tutto il resto del mondo, per connettersi ad internet tramite il proprio smartphone. A quanto pare, però, un grave problema, che si è abbattuto su questo standard, sta mettendo in allerta tutti gli utenti della rete mobile di Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad. Sono già in tanti ad esclamare che si tratti di una fake news ma, purtroppo, non è cosi. La realtà dei fatti, quindi, è che tutti gli utenti che ogni giorno si connettono ad internet con la rete dati del proprio operatore, sono in serio pericolo. Scopriamo di seguito i dettagli.

4G: scopriamo la falla che sta mettendo in pericolo milioni di utenti

A seguito di molteplici studi condotti dai reparti di ricerca delle università Ruhr-Universität Bochum e New York University Abu Dhabi, è stato rilevato che il 4G che tutti utilizziamo, contiene al suo interno una falla di sicurezza molto grave. Questa falla, secondo quanto dichiarato, è stata scoperta in ben tre protocolli distinti, tutti utilizzati nella connessione ad internet. A causa di questa falla, distribuita quindi in più punti,  il 4G sta mettendo a rischio milioni di utenti, compromettendo l’integrità dei loro dati personali.

Leggi anche:  TIM e Infratel portano la fibra ottica della rete pubblica in 600 comuni

Attraverso queste falle, infatti, gli hacker potrebbero generare degli attacchi capaci di eseguire delle operazioni importanti come:

  • rilevazione della posizione del gps;
  • ascolto delle chiamate;
  • trafugamento di dati personali;
  • invio di falsi allarmi;

A quanto pare, quindi, tutti i clienti di Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad sono in pericolo. Cosa più grave, però, è che il problema non può essere risolto poiché è alla base su cui si fonda l’intero standard di rete. Per bloccare quindi questa falla, non ci resta che aspettare l’introduzione del 5G