Google-e-i-suoi-droni

Molti di noi probabilmente non lo sanno, ma anche Google è nel campo dei droni, e svolge i suoi servizi mediante un azienda di sua Proprietà. Project Wing è infatti un vero e proprio ramo dell’azienda di Mountain View ed è stata la prima al mondo ad essere autorizzata al volo in aeree urbane per effettuare consegne.

Il via libera alla sperimentazione è arrivato al momento solo per la zona nord di Canberra, per effettuare consegne di generi alimentari e bevande, medicine, caffè e cioccolato. I primi fortunati saranno i proprietari di 100 case ritenute idonee nella periferia di Crace, Palmerston e Franklin. L’azienda conta di espandere il suo servizio in breve tempo anche in Harrison e Gungahlin.

Nel modello di previsione mondiale la società ha stimato che le consegne con i droni potrebbero aumentare il fatturato annuo di ben 30/40 milioni di dollari per le aziende ACT.

Google e i suoi droni alle prese con la regolamentazione

Prima di Google anche un altro colosso del mercato mondiale come Amazon aveva tentato le sue prime consegne, con non pochi problemi legati a logistica e regolamentazione. Non è infatti stato semplice per Project Wing ottenere i permessi necessari al sorvolo di aree urbane, spesso oggetto di dibattiti accesi sui rischi derivanti dall’uso di droni.

L’azienda ha infatti dovuto ottemperare a condizioni di lavoro molto restrittive legate in primis a fasce orarie e distanze minime da persone e cose. E’ inoltre stato proibito il sorvolo di centri abitati e strade principali. Ci auguriamo che la sperimentazione vada a buon fine e di poterne un giorno usufruire anche nel nostro paese.