Google Chrome

La nuova versione di Google Chrome porta con sé delle novità davvero interessanti. Per esempio, uno dei temi cari di questo 2019 come la privacy è stata gestita nel sotto menu “Impostazioni di sincronizzazione avanzate”. Gli sviluppatori hanno pensato di rendere più intuitivo il controllo di cosa viene diffuso dal proprio account Google.

Per la versione PC e Mac sono arrivati i tasti media con cui si potrà gestire il flusso di riproduzione di musica e video dal web direttamente dalla nostra tastiera. È una funzione già attiva, ma non tutti i servizi e siti online si sono adeguati.

Il Picture-in-Picture è diventata una funzione che lavora in automaticoportando i siti web già aggiornati a passare automaticamente alla modalità PiP quando, ad esempio, si cambia scheda. Si può saltare le pubblicità o tornare rapidamente alla scheda da cui arriva il video.

Leggi anche:  Google Chrome addio: Whatsapp è il nuovo browser preferito dagli utenti

 

Google Chrome: altre novità

Una delle novità più importanti riguarda i possessori di macOS. Google Chrome, infatti, supporterà la “modalità scura” del sistema operativo Apple, così che quando si attiverà il tema scuro dalle impostazioni di sistema, anche Chrome si tingerà di nero.

Per la versione mobile di Chrome, segnaliamo che la pagina di Download è stata completamente rivista. Ora ci sono schede grandi, il filtro dei risultati ed una barra degli indirizzi ottimizzata. Anche la condivisione è migliorata, grazie ai link social in sovra impressione  una volta attivato il tasto “Condividi”.

Infine, è arrivato il pieno supporto al protocollo HTTPS anche per la modalità risparmio dati di Chrome, molto utilizzata dagli utenti che hanno poco spazio di archiviazione sul proprio smartphone.