credito residuo

Contattare il vostro operatore e scoprire che il vostro credito è stato azzerato senza che ve ne accorgeste è un problema che, nell’ultimo periodo, sta capitando molto spesso. Anche se inizialmente non si capisce la natura del fenomeno, nel 90% dei casi si tratta di vere e proprie truffe.

Quasi sicuramente, infatti, avete sentito parlare almeno una volta di quei fastidiosissimi abbonamenti a giochi e contenuti a pagamento che, senza un preavviso ne un’autorizzazione, si attivano sulla nostra linea telefonica prosciugandoci tutto il credito.

Truffe ai clienti Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad: ecco come difendersi

La pericolosità di questi servizi sta nel fatto che si attivano, senza nessun avviso, quando clicchiamo su una pubblicità o su dei link a trabocchetto. Attraverso questa forma di anonimato, quindi, riescono a spillarci i nostri soldi e a farla franca poiché, a quanto pare, anche la legge non può far nulla dinanzi a questo tipo di truffe. Nonostante questo, però, a rimetterci sono sempre i clienti di Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad che, ignari di tutto, vedono il loro credito prosciugato da un momento all’altro. C’è un modo, però, per difendersi autonomamente da questi servizi a pagamento.

Leggi anche:  Nuove truffe colpiscono i clienti Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad

Per mettere fine a queste truffe, infatti, l’unica pratica da seguire è la seguente: Contattando telefonicamente, oppure attraverso i social, il servizio clienti del vostro operatore potrete innanzitutto richiedere la disattivazione di un eventuale servizio che vi ha prosciugato il credito ma, successivamente, potete anche richiedere di attivare l’opzione che blocca questi tipi di abbonamento. Una volta attivato questo blocco, appena dovesse ricapitarvi di cliccare su un link fasullo, il vostro operatore bloccherà all’istante l’attivazione dell’abbonamento truffa in modo tale da non farvi perdere i vostri soldi.