samsung-smartphone-galaxy-fold

Negli scorsi giorni sono comparse molte notizie relative alle ovvie intenzioni di Huawei ovvero quello di superare Samsung come produttore di smartphone. L’anno scorso è stato un anno sottotono per il gigante sudcoreano mentre per il colosso cinese è stata uno dei migliori eppure le gerarchie in tal senso non sono cambiate. Se quest’anno dovesse ripetersi la stessa situazione può essere che assisteremo ad un sorpasso, ma è un grosso se.

Il punto debole dell’anno scorso è stata principalmente la serie di punta, la serie simbolo della compagnia ovvero i Galaxy S9. Non hanno impressionato né la stampa specializzata né il pubblico e le vendite sono state solo la riprova di questo. Quest’anno sembra essere già diverso, ma per il CEO della compagnia l’asso della manica è alto ovvero le nuove tecnologie.

Smartphone pieghevoli, 5G e intelligenza artificiale

Samsung è leader in diversi settori e in diversi di questi c’è stata una flessione negli scorsi anni, ma non c’è timore in merito. Per il futuro c’è solo dell’ottimismo e DJ Koh la posizione di leader sarà salda sicuramente per altri 10 anni e che non hanno timore della concorrenza. A supportare questo piano ci sono le nuove tecnologie e di come queste saranno una parte fondamentale per tutte le compagnie.

Leggi anche:  Samsung Galaxy Fold, nuovi test: display e apertura troppo fragili

Tra queste c’è ovviamente il 5G e i dispositivi con supporto i quali stanno ormai fioccando; per Samsung abbiamo il Galaxy S10 5G che è ancora un mistero per certi versi. Anche l’intelligenza artificiale avrà sempre un ritaglio prioritario, ma uno dei punti forti saranno gli smartphone pieghevoli. Il produttore sudcoreano sembrerebbe essere convinto che il proprio prodotto aprirà nuove porte e che il Galaxy Fold sarà il primo di una lunga e fruttuosa serie.