Recensione Huawei Matebook 13

Avete presente quando aspettate con ansia un qualcosa che poi finalmente arriva? Beh, noi stavamo bramando il nuovo Huawei Matebook 13, ovvero il diretto concorrente del Macbook Air presentato al Mobile World Congress 2019. Un dispositivo super performante, bello e leggero nei suoi 1,3 Kg, perfetto per la produttività in mobilità. Venite a scoprire nella nostra recensione questo Matebook davvero superlativo.

 

Descrizione device e hardware

Tra le mani abbiamo un dispositivo compatto che abbiamo trovato molto gradevole nell’utilizzo quotidiano. È perfetto nella produttività fuori casa e piacevole da usare con il display in risoluzione 2K da 200 ppi nei soli 13” del pannello. Anche il rapporto schermo-corpo da 88% è ottimo in un device così piccolo, dotato anche del riconoscimento dell’impronta digitale per lo sblocco facile.

Non sarà un PC da editing professionale per foto o video, nonostante segnaliamo la presenza di una NVIDIA GeForce MX150 con 2 GB di RAM GDDR5. Per lavorare online e godersi un po’ di svago multimediale è però perfetto. È dotato dell’ultimo processore Intel Core i7 8565U e ha una tastiera retro illuminata ottima per l’uso in ambienti con poca luce. Il display da 2K è una vera meraviglia per gli occhi e gli 8 GB di memoria RAM rendono le performance nel gaming di tutto rispetto.

 

Software e autonomia

Il dispositivo ha montato come sistema operativo di base Windows 10. Un plus di questo ultrabook è la presenza di Huawei Share, un sistema di condivisione con i nostri dispositivi Huawei tramite NFC. Una volta aperto il software PC Manager, vi accorgerete che la velocità di trasferimento è elevatissima: circa 1 GB al minuto.

Matebook 13 arriva in due versioni: una con Intel Core i5 8265U e SSD da 256 GB a un prezzo di circa 999 euro, mentre per la versione con i7 e 512 GB servono 1.199 euro. C’è poca differenza in termini di prestazione tra le due macchine, pertanto vi consigliamo la versione top solo se avete veramente bisogno di ultra potenza e ampio spazio di archiviazione.

Leggi anche:  Recensione Huami Amazfit Verge: la migliore scelta, ad oggi

Tutto sommato, le performance sono buonissime per un’operatività con pacchetto Office e applicativi per il mondo del business. Questo pc è anche l’ideale nel caso abbiate bisogno di effettuare delle presentazioni, poiché Matebook 13 è dotato di due porte type-C reversable. Entrambe sono in grado sia di ricaricare che connettere il device ad altre periferiche (come uno schermo esterno o una power bank).

Parlando di ricarica, vi diciamo senza mezzi termini che è molto rapida grazie all’alimentatore da 65W: due ore e mezza di autonomia in soli 15 minuti di ricarica! Arriviamo invece a 10,5 ore di utilizzo con una ricarica da un’ora circa. Quindi, sul lato batteria ci sono stati dei passi da gigante che non ti aspetti da un ultrabook così spinto e piccolo. E l’autonomia cresce ulteriormente se scendiamo dalla risoluzione 2K alla FullHD!

Tra le dotazioni abbiamo apprezzato che il PC abbia ancora in sé il jack audio da 3,5 mm, nonostante il bluetooth vi permetta di usare cuffie wireless. Tuttavia lo speaker dolby stereo nella scocca inferiore offre un audio da urlo con bassi molto profondi.

Conclusioni

Riassumendo, Huawei Matebook 13 è un device che ci è piaciuto tantissimo nell’uso quotidiano. Lo consigliamo a chiunque abbia voglia o necessita di lavorare al PC in mobilità, poiché offre prestazioni hardware e software di altissima gamma nonostante le piccole dimensioni.

Huawei Matebook 13

da 949 euro
8.9

DESIGN

9.0/10

SOFTWARE/HARDWARE

9.0/10

DISPLAY

9.5/10

AUTONOMIA

9.0/10

PREZZO

8.0/10

Pro

  • Autonomia
  • Ricarica veloce
  • Display 2K
  • Huawei Share
  • Scocca sottile e leggera

Contro

  • Non adatto a professionisti dell'editing