credito residuo

Vedere il proprio credito telefonico scomparire sotto i propri occhi è un fenomeno sempre più frequente e che, a primo acchito, sembra non avere un origine. Sebbene le cause che esauriscono il credito sembrino non esistere, in realtà queste si celano dietro a delle truffe vere e proprie. 

Sicuramente avrete sentito parlare di abbonamenti e servizi a pagamento che si attivano senza consenso e soprattutto senza un avviso: beh, sono proprio questi la causa delle vostre continue ricariche.

Truffe ai clienti Tim, Wind Tre e Vodafone: ecco come mettere fine a tutto ciò

Purtroppo sembra che la legge non riesca a mettere un punto a queste pratiche e, come si può immaginare, a rimetterci sono i clienti di Tim, Wind Tre e Vodafone che si ritrovano ad effettuare ricariche continue. Benché questa sia la realtà dei fatti, per tutelarsi qualcosa si può fare comunque.

Leggi anche:  Credito azzerato: continuano le truffe su Tim, Wind Tre e Vodafone

Questo genere di abbonamenti sono molto pericolosi poichè si attivano attraverso pubblicità o link a trabocchetto e non lasciano alcun avviso del loro passaggio. Grazie a questa sottospecie di anonimato, infatti, questi riescono a spillare soldi su soldi dal credito telefonico degli utenti.

A questo punto, per mettere fine a questa pratica, gli unici che vi possono aiutare sono proprio Tim, Wind Tre e Vodafone. Telefonando il vostro servizio clienti, infatti, potrete richiedere la disattivazione di eventuali abbonamenti e un blocco che impedisce a questi di attivarsi. Vi ricordiamo che se richiedete la disattivazione entro 24 ore dall’attivazione, potrete richiedere anche il rimborso della cifra a voi rubata.