TIMTIM è, ad oggi, tra i primi operatori telefonici d’Europa a fornire la possibilità agli utenti di ricaricare i propri numeri in modalità vocale per mezzo dell’Assistente Google. “Ok Google, parla con TIM”, questo comando è già attivo da diverso tempo ed è utile per contattare direttamente l’azienda senza dover ricorrere a numeri speciali o noiose attese, ricevendo in cambio informazioni sulla rete mobile.

A partire dalla giornata odierna le funzionalità vengono ulteriormente estese alla linea fissa (prima realtà in Italia e uno dei promotori in Europa), offrendo l’opportunità al consumatore di pagare la fattura del proprio abbonamento di internet da casa o richiedere la ricarica per la linea mobile, semplicemente “dicendolo a Google“.

Dopo aver pronunciato la frase “Ok Google, parla con TIM“, basterà dire “Voglio ricaricare” per vedere accreditato nuovo credito sulla SIM mobile. Allo stesso modo si potrà richiedere lo “Stato dell’offerta” “Chiedi a TIM il mio credito residuo” per ottenere in cambio preziosi informazioni sul proprio numero di telefono.

 

TIM: ecco i nuovi comandi disponibili con Google Assistant

Il pagamento di quanto richiesto con il comando vocale avverrà tramite carta di credito o PayPayl, le cui coordinate sono naturalmente state inserite in precedenza nell’applicazione di Google.

Il passo è di quelli importanti, in seguito all’introduzione dei primi comandi, avvenuto lo scorso Ottobre, ora TIM dimostra ancora una volta di essere una delle promotrice del caring e dell’assistenza virtuale, facilitando ulteriormente la vita a tutti gli utenti alla ricerca di nuove informazioni in possesso di uno smartphone Android/iOS o i vari altoparlanti con Google Home integrato.