falla 4G Iliad TIM Vodafone

La rete 4G è malata, praticamente da sempre, senza che nessuno si fosse degnato di porre una pezza alle sue sofferenze. Un grave problema affligge infatti i protocolli di sicurezza di questa connessione, tanto che i clienti di Tim, Wind Tre, Vodafone e Iliad sono praticamente prede facili per gli hacker.

Questo nuovo allarmismo non è affatto infondato, nonostante i detrattori sono convinti che serva solo a spingere gli utenti nelle braccia del 5G, ma così non è. C’è davvero una falla nel 4G, anzi sono tantissime e sono state scoperte da vari team di ricercatori nel mondo.

Falla nella rete 4G: posizione, dati, chat e chiamate in mano delle spie

Le analisi condotte dagli atenei delle Ruhr-Universität Bochum e New York University Abu Dhabi hanno rivelato che il 4G è vulnerabile in tre protocolli di sicurezza, per mezzo dei quali tutti gli utenti sono a rischio attacco.

Leggi anche:  4G: è panico tra i clienti TIM, Wind Tre, Vodafone e Iliad, ecco il perchè

Le mosse criminose degli hacker sono di tipo attivo o passivo. In Italia gli utenti Tim, Wind Tre, Vodafone e Iliad, sono soggetti a questa risma di attacchi:

  • rilevazione della posizione del gps;
  • ascolto delle chiamate;
  • furto di dati personali, password e quant’altro;
  • invio di falsi allarmi;

Come potete vedere, non esiste scampo ai problemi della rete 4G e tutti gli operatori di telefonia mobile mettono la testa sotto la sabbia sull’argomento. Purtroppo, il bug nei protocolli del 4G non possiamo evitarlo in alcun modo. C’è chi spera che i gestori facciano obbligatoriamente un passo avanti con il 5G per garantire nuova sicurezza agli utenti. Ma anche qui non c’è alcun modo per esserne certi.