Whatsapp e SMS- arriva la truffa dello smartphone bloccato, la Polizia lancia l'allarme

Da anni, ormai, Whatsapp e Telegram sono le app di messaggistica istantanea più amate ed utilizzate dagli utenti di tutto il mondo. Le due applicazioni, infatti, sono parte integrante della quotidianità di più di 2 miliardi di utenti. Questi numeri sono dovuti a due fattori fondamentali: il primo legato al servizio offerto poiché è possibile inviare messaggi di testo, foto, video e musica da una parte all’altra del mondo in maniera istantanea e il secondo legato ai costi, totalmente pari a 0.

Se vi dicessimo, però, che nell’ultimo periodo queste due app stanno perdendo colpi, ci credereste? Beh, sotto un certo punto di vista dovete per forza poiché, secondo alcuni studi, i tanto amati SMS degli anni 90’ e 2000’ stanno tornando di moda e iniziano ad essere usati sempre di più da milioni di utenti. Scopriamo di seguito i dettagli

Whatsapp e Telegram battuti: ritornano ad essere utilizzati tra gli utenti gli storici SMS

Apparsi per la prima volta agli inizi degli anni 90’, gli SMS hanno scritto la storia. Nei primi anni, infatti, sono stati utilizzati come principale mezzo di comunicazione tra le persone che hanno iniziato a preferirli anche alle chiamate. Gli SMS, però, non hanno avuto il boom che ci si aspettava all’inizio. Questi ultimi, infatti, hanno iniziato a diffondersi, a poco a poco, solamente quando sono stati inseriti nelle offerte degli operatori.

Da qualche anno, però, gli SMS hanno iniziato a perdere colpi a causa dell’avvento di internet. Grazie ad applicazioni come Whatsapp e Telegram, infatti, scambiarsi messaggi è diventato rapido e gratuito tanto che gli SMS sono stati completamenti messi da parte. Secondo Commify, nota società che lavora nel campo, la situazione non è esattamente questa. Da qualche mese, infatti, milioni di utenti, a causa forse dei continui disservizi che lasciano gli utenti senza internet, stanno tornando a preferire gli SMS. Che sia in atto un cambio di rotta? Lo scopriremo con il tempo.