Wind

Da qualche settimana ci stiamo occupando dei rincari che TIM e Vodafone hanno previsto per  i loro utenti. Purtroppo, le brutte notizie non sono circostanziate solo a questi due provider, dato che ora anche Wind ha deciso di alzare i suoi prezzi. Ad Aprile, le offerte del gestore arancione si sono presentate con costi modificati rispetto al recente.

 

Wind, i nuovi costi del gestore a partire dallo scorso 1 Aprile

Wind ha rivisto il suo listino ed ha lanciato le rinnovate tariffe proprio dallo scorso 1 Aprile. La grande differenza con le rimodulazioni messe in atto da TIM e Vodafone sta nel fatto che i rincari saranno validi soltanto per le nuove attivazioni. Chi ha già una SIM attiva con Wind per ora non vedrà incrementati i costi mensili.

Leggi anche:  Iliad si accorda con Wind: per i clienti arriva una inattesa novità

Le promozioni interessate dal rinnovamento dei prezzi sono le classiche offerte All Inclusive che prevedono minuti, sms e Giga per la connessione web. I nuovi costi saranno validi tanto per le attivazioni online, quanto per quelle instore. Altre novità non piacevoli ci sono per quanto concerne il rilascio della SIM. Il prezzo della semplice scheda telefonica passa da 5 euro 10 euro. In questi 10 euro non è contemplato credito, pertanto gli utenti che vogliono operare da subito devono provvedere ad una ricarica. 

Insieme a Wind, anche il gestore gemello 3 Italia ha innalzato i suoi costi con tariffe rimodulate per le ricaricabili All-In.