Le truffe telefoniche continuano a persistere e i consumatori truffati sono sempre di più; quelle più diffuse in assoluto, sono quelle dei call center che continuano a trovare sempre nuovi metodi per concludere un contratto telefonico anche se, questo comporta ingannare il cliente.

E’ bene dunque, prestare maggiore attenzione quando si ricevano chiamate dei call center perché, possiamo trovare un operatore telefonico che svolge il suo lavoro in modo totalmente chiaro e leale ma possiamo anche imbatterci, nell’operatore telefonico che pur di concludere un contratto farebbe qualsiasi cosa.

Truffe telefoniche e operatori telefonici: ecco quella che ha colpito molti consumatori

Sono arrivate numerose segnalazioni da parte dei consumatori, che ci hanno fatto scoprire una nuova truffa oltre, alla famosa truffa del si; nonostante le numerose segnalazioni, siamo riusciti a scoprire molti dettagli in più grazie ad un servizio diretto da una trasmissione molto nota: Le Iene.

A quanto pare, gli operatori telefonici chiamano i loro clienti per proporre un offerta per la rete fissa di casa; durante la trattativa, per attirare maggiormente il cliente gli comunicano che il modem è totalmente gratuito ma in realtà, non è del tutto vero.
Il modem in questione infatti, ha un prezzo totale di 240,00 Euro che sarà rateizzato a 5,00 Euro per un totale di 48 rate; l’operatore telefonico per confondere il cliente e per fargli accettare la proposta, non solo gli comunica che il modem è totalmente gratuito ma durante la registrazione per concludere il contratto, lo legge molto velocemente senza scandire bene ogni parola.

Leggi anche:  Addio Call Center: ecco come bloccare quelli Tim, Wind, Tre e Vodafone

In questo modo, il cliente pensa di aver attivato un offerta super vantaggiosa ma in realtà, scoprirà di essere stato truffato nel momento in cui riceve la prima bolletta; inoltre, si trova legato ad un’azienda legalmente e disattivare l’offerta, spesso comporta pagare una penale non proprio economica.

Potete trovare il servizio completo de “Le Iene” con tutti i minimi dettagli, cliccando su questo link.