In occasione del giorno in cui ci si può aspettare davvero qualsiasi scherzo, Big G rispetta la tradizione e come ogni anno apre al pubblico un Easter Egg, che quest’anno sarà una rivisitazione del famosissimo gioco Snake.

Easter Egg, per chi non lo sapesse, è un termine coniato nel lontano 1979 per indicare un contenuto a sorpresa, nascosto o comunque bizzarro, tale da incuriosire il pubblico, che quindi si adopera per scovarlo. L’espressione rimanda alla tradizionale caccia alle uova di Pasqua che si svolge in alcuni Paesi in corrispondenza di quel preciso periodo primaverile.

La novità dell’aggiornamento odierno

E come ogni primo aprile da qualche anno a questa parte, il colosso di Mountain View ha deciso di proporre agli utenti un nuovo Easter Egg nel nuovo aggiornamento di Google Maps, quest’anno incentrato sul gioco Snake: per intenderci, il serpentello che deve raggiungere le mele per diventare sempre più lungo e continuare a strisciare senza sbattere alle pareti o mordersi la coda.

Leggi anche:  Google Maps: nuovo aggiornamento, arriva il navigatore definitivo

Ecco, le regole sono rimaste le stesse. Ciò che è stato modificato da Google consiste nell’aspetto complessivo del gioco, che anziché presentare un serpente come protagonista, avrà diversi veicoli a seconda del luogo del mondo in cui si scelga di ambientare la storia (ad esempio, c’è un lungo bus per la città di Londra).

Lo scopo del gioco è permettere al mezzo di allungarsi, prendendo a bordo i passeggeri che si incontrano sul cammino. I passeggeri sono l’equivalente delle mele in Snake. Infine, saranno accordati dei punti bonus ogni volta che comparirà un monumento storico dell’ambientazione in questione, e lo si raggiungerà.

Anche voi non vedete l’ora di vivere questo momento amarcord su Maps? Se non doveste disporre dell’app, sarà possibile giocarci online presso questo indirizzo web. Forte, no?