smartphone in autoSe vieni beccato ad usare lo smartphone in auto sono guai seri. Difatti è già così a causa della regolamentazione stradale vigente in materia di sicurezza. Con la nuova discussione che modifica l’attuale normativa le pene per chi viene sorpreso ad utilizzare il telefono si inaspriscono. Non c’è margine di manovra, letteralmente parlando. Si passa subito ai fatti con conseguenze disastrose. I clienti TIM, Wind Tre, Vodafone e Iliad devono state attenti.

 

Smartphone alla guida: grandi problemi per chi trasgredisce

Le statistiche parlano chiaro e dicono che la maggior parte degli incidenti in strada è causata da automobilisti distratti dallo smartphone alla guida. Per mandare un messaggio su Whatsapp servono 7 secondi, un tempo che si traduce in una guida cieca a 100 Km/h per un rettilineo di circa 400 metri.

La cosiddetta distrazione da smartphone non è un lusso che ci possiamo permettere ed a scanso di equivoci si sta discutendo per l’eliminazione della recidiva e l’immediato ritiro della patente senza sconti o avvertimenti di alcun genere. Presto sarà questa la nuova regola e – diciamocelo pure – ben venga.

Santo Puccia – primo dirigente della Polstrada – esprime la sua personale opinione in merito alla nuova direzione intrapresa con il Nuovo codice della Strada:

Leggi anche:  Samsung galaxy A30s: la tripla camera è super versatile

“La principale causa degli incidenti stradali è la distrazione e l’uso improprio di smartphone e altri dispositivi è la prima causa di distrazione. Una modifica normativa che consenta il ritiro della patente alla prima violazione va incontro all’esigenza di essere più efficaci nel contrasto a questo comportamento pericolosissimo”.

A quanto pare le attuale misure contenitive non sono sufficienti e sono da prevedersi interventi più drastici e mirati per combattere un fenomeno purtroppo in ascesa.

“Ormai si trovano a buon mercato auricolari e dispositivi di viva voce. Ritengo si possa generare un effetto virtuoso come lo abbiamo registrato con il meccanismo della patente a punti”.

Si richiede quindi massima attenzione alla guida e mani al volante. In merito a tutto ciò ci si sta esprimendo anche per nuove misure contenitive per la positività agli alcool test ed ai drug test. Valori fuori norma – anche se fuori dallo stato di immediata alterazione – saranno severamente puniti. Voi che ne pensate di queste imposizioni? Spazio ai commenti.